Caserta

Fotovoltaico, fondi per 15 istituti superiori del Casertano

 CASERTA. Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha concesso i finanziamenti richiesti dalla Provincia di Caserta per la realizzazione del progetto “Il Sole a Scuola”, che prevede l’installazione di impianti fotovoltaici in 15 istituti superiori di Terra di Lavoro.

Si tratta di circa 150mila euro, equamente distribuiti tra le scuole partecipanti. Quindici istituti scolastici superiori della provincia di Caserta realizzeranno degli impianti fotovoltaici e, contestualmente, avvieranno un’attività didattica volta all’effettuazione di analisi energetiche e di interventi di razionalizzazione e risparmio energetico all’interno degli stessi edifici scolastici, attraverso il coinvolgimento diretto degli studenti.

Il progetto intende portare avanti delle politiche di sviluppo energetico sostenibile partendo dalle scuole, educando i giovani studenti al risparmio energetico e al rispetto dell’ambiente e si inserisce nel programma nazionale “Il Sole a Scuola” per la promozione dell’energia solare. Dei 10mila euro assegnati ad ogni istituto scolastico, 9mila saranno destinati alle spese per la costruzione materiale degli impianti fotovoltaici, mentre 1000 verranno investiti per supportare l’attività didattica di realizzazione delle analisi energetiche e degli interventi di razionalizzazione e risparmio energetico. In questo caso, all’interno di ogni scuola che ha aderito al progetto, verranno formati dei “Gruppi di lavoro scolastici”, che comprenderanno studenti, docenti, personale non docente e, qualora fosse possibile, anche i genitori degli allievi. Tali gruppi hanno il compito di elaborare un progetto per la realizzazione di un impianto fotovoltaico da installarsi nella stessa scuola, oltre che di un’analisi mirata allo studio di interventi di razionalizzazione e risparmio energetico.

I 15 istituti che hanno aderito al progetto in provincia di Caserta sono: il Liceo Scientifico e Classico “Garofano” di Capua, l’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Bachelet” di Santa Maria a Vico, il Liceo Statale “Manzoni” di Caserta, l’Istituto Tecnico Commerciale “Terra di Lavoro” di Caserta, l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Foscolo” di Teano, il Liceo Scientifico e Classico “Quercia” di Marcianise, l’Istituto Tecnico Industriale “Giordani” di Caserta, il Liceo Scientifico “Amaldi” di Santa Maria Capua Vetere, l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Marconi” di Vairano, il Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Vairano, l’Istituto di Istruzione Secondaria “Andreozzi” di Aversa, l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Buonarroti” di Caserta, l’Istituto Tecnico Commerciale “Pavese” di Caserta, l’Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato “Conti” di Aversa, l’Istituto Superiore “Ferraris” di Caserta.

“La Provincia – ha spiegato il presidente Domenico Zinzi – dedica particolare attenzione alle energie alternative e questa iniziativa lo dimostra in maniera evidente. Essa è importante in quanto coinvolge allo stesso tempo i giovani alunni e i loro genitori, contribuendo a realizzare un’importante azione di sensibilizzazione nel campo delle energie rinnovabili. Il Piano Energetico Provinciale, che è in via di approvazione, terrà poi conto in maniera evidente della necessità di ricorrere ad un più esteso utilizzo delle energie alternative”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico