Aversa

‘Democrazia e Territorio’, visita al giardino botanico del Liceo Fermi

 AVERSA. Una delegazione del coordinamento dell’associazione politico-culturale ‘Democrazia & Territorio’ si è recata venerdì mattina al Liceo Scientifico ‘Enrico Fermi’ di Aversa per visitare uno dei fiori all’occhiello dell’istituto scolastico: il giardino botanico.

Accompagnati dal professor Fortunato Allegro e dagli studenti della Terza B, Luca Ronga e Luca Fabozzi hanno così potuto osservare il lavoro compiuto dagli studenti nel curare un giardino in cui fanno bella mostra di sé piante grasse, esotiche, aiuole della macchia mediterranea e del deserto, oltre ad un agrumeto ed una serra. Su una superficie di circa 8mila metri quadri sono ospitate 300 diverse specie di piante, coltivate partendo dai semi o donate dall’Orto Botanico di Napoli e dalla Forestale.

“La nostra intenzione – ha esordito il professor Allegro, di recente intervistato dalla trasmissione Caterpillar su Radio Due – è quella di rendere fruibile il giardino all’intera città. Fare in modo che l’intera superficie diventi un parco attrezzato, con un’area pic-nic, per lo sport, per mostre. Insomma, che diventi un momento di aggregazione. I ragazzi, oltre a curare il giardino, svolgono delle visite guidate per chi, dall’esterno, vuole rendersi conto del lavoro che fanno e della bellezza di questo luogo. Sono entusiasti di partecipare al miglioramento dell’istituto scolastico e, nello stesso tempo, migliorano loro stessi come soggetti attivi di una comunità. Il concetto che stiamo tentando di far passare è che il giardino non è solo dei ragazzi o della scuola, ma dell’intera città. Sono almeno dieci anni che stiamo cercando di farlo capire all’Amministrazione comunale. Purtroppo non c’è stata alcuna risposta o iniziativa utile che abbia contribuito a rendere questo luogo aperto e disponibile per tutti”.

Il giardino è intitolato al medico e botanico Michele Tenore ed è nato grazie alla passione e all’intelligenza del professor Giuseppe Casertano, purtroppo scomparso. ‘Democrazia & Territorio’ ha preso a cuore l’impegno degli studenti del liceo ‘Fermi’, soprattutto la possibilità di aprire il giardino botanico alla città. “Come associazione – affermano Ronga e Fabozzi – siamo a completa disposizione del professor Allegro e dei suoi ragazzi per realizzare i progetti che hanno in mente, in primo luogo quello di far diventare il giardino uno spazio aperto alla città, un parco attrezzato dove gli aversani possano trascorrere delle giornate in allegria. Abbiamo professionalità e competenze che sono pronte a collaborare con gli studenti nel loro lavoro di cura e abbellimento di un’area veramente unica nel suo genere. Le parole del professor Allegro sono state uno stimolo a compiere questo passo di avvicinamento fra la città ed il Liceo Scientifico ‘Fermi’, aver ascoltato ragazzi uno spiraglio di fiducia verso un domani positivo per la nostra comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico