Home

Serie A, 20^ giornata: Inter e Napoli cadono in trasferta

Mazzarri e RanieriLa prima giornata di ritorno della Serie A regala non poche sorprese e fa registrare la caduta di Inter e Napoli in quel di Lecce e Genova.

La Juventus, vincente nello scontro diretto con l’Udinese per 2-1, in attesa del Milan, impegnato questa sera contro il Cagliari, allunga su tutte le altre creando quella sorta di vuoto che fa delle due squadre le uniche vere antagoniste per lo scudetto.

La Fiorentina, nell’anticipo delle 12:30, batte il Siena per 2-1 regalando un bel “benvenuto” al neo acquisto Amauri. L’ex Juventus gioca un’ottima partita che gli vale l’ovazione dei tifosi fiduciosi che possa essere lui il vero erede dell’ormai ex Gilardino. I viola avevano vinto solo 1 delle ultime sei partite e l’avvio con il Siena risulta subito determinante: Jovetic dopo appena 4 minuti salta mezza difesa del Siena e con una rasoiata batte Pegolo. I senesi danno dazio all’impegno infrasettimanale di coppa Italia e a Pegolo tocca fare il “superman” in più occasioni finchè al 64’ il colpo di testa del difensore Natali, su angolo di Montolivo, finisce in rete. Valida solo per il tabellino la rete nel finale di Calaiò su Rigore.

Proprio l’ex Viola Gilardino è stato protagonista della partita tra Genoa e Napoli vinta dai genovesi per 3-2. Un incontro spettacolare che vede il Napoli abbastanza stanco e appesantito dalla partita di Coppa con l’Inter valsa il passaggio del turno. Dopo il tentativo di testa del macedone Pandev, il Genoa prende metri al Napoli sfiorando in più occasioni la rete con Palacio e conSculli. Proprio Palacio al 31’ si inventa una rete pazzesca: l’argentino sfrutta al meglio la sponda di Alberto Gilardino e, da 25 metri, spedisce la palla dritta nel sette con De Sanctis letteralmente incolpevole. La condizione dei rossoblù è perfetta e solo 5 minuti dopo il cross dalla sinistra di Sculli trova pronto Alberto Gilardino, l’attaccante di testa mette dentro il pallone del 2-0. Nel secondo tempo il Napoli tenta di rialzare la testa con Hamsik che mette alla prova i riflessi di Frey ma il Genoa si carica ulteriormente ed al 72’ Il passaggio di Gilardino imbecca Palacio, l’argentino da posizione defilata spedisce il pallone alle spalle del portiere sull’altro palo. E’ il sigillo della gara, direbbero molti, ma la realtà è nettamente diversa. Il Napoli non ci sta e si sveglia decisamente nel finale. All’80 il cross di Maggio trova Cavani che di testa ruba il tempo a tutti e spinge alle spalle di Frey. Il Matador si ripete dopo le due reti all’Inter. La spinta emotiva carica i partenopei ed all’82’ Lavezzi, su lancio di Gargano, si libera facilmente di Mesto e sigla la seconda rete. L’assalto finale degli azzurri non vale la rete del pareggio lasciando così terminare la partita sul 3-2 per i rossoblù.

Dice definitivamente addio, o quasi, alla corsa scudetto l’Inter di Ranieri. I nerazzurri subiscono una scottante sconfitta in quel di Lecce per 1-0. Sprecano troppo sotto porta nella prima frazione mangiandosi delle clamorose occasioni con Milito, abile a sfruttare un’ ingenuità di Benassi, e poi con Samuel su cui il portiere leccese compie un vero e proprio miracolo. Il Lecce gioca in contropiede ed al 40’ fa male: su cross di Oddo dalla destra Giacomazzi gira direttamente in porta e, sfruttando la copertura del pallone di Cambiasso, trafigge Julio Cesar. Sneijder gioca un’ottima partita e quando Ranieri, nella seconda frazione, decide di sostituirlo l’Inter si spegne letteralmente giocando una partita a larghi tratti sotto la sufficienza. Nel finale Benassi si supera su Pazzini ed è forse in quel momento che tutte le speranze di riacciuffare il pareggio si spengono. La Juve è ora a -9.

Molto bene la Lazio di Reja vittoriosa a Verona grazie ad un netto 0-3 ai danni del Chievo. I laziali superano così proprio l’Inter portandosi a +1. Il vantaggio biancoceleste arriva al 21’ ed a segnarlo è Hernanes, abile a sbrogliare una lunga azione in area avversaria e a mettere dentro sul tentativo di Rocchi. Il Chievo si fa avanti nella seconda frazione ma deve fare i conti con MiroslavKlose. L’attaccante tedesco chiude la gara nei minuti finali con una doppietta. La prima rete la sigla all’88 tagliando in due la difesa di Sorrentino e segnando di esterno, la seconda arriva 3 minuti dopo con una stupenda rasoiata dalla trequarti.

Palermo da applausi in casa col Novara. Miccoli e Budansono senza dubbio i veri protagonisti della gara e lo dimostrano al 40’: l’ex Juventus porta palla per 50 metri e serve un perfetto cross di esterno destro a Budan ,l’attaccante di testa porta in vantaggio i suoi. Il Novara prova timidamente a riprendersi ma senza gli effetti sperati e, dopo il palo colpito da Miccoli, arriva anche il raddoppio siciliano: ancora Miccoli pennella per Budan che fulmina senza troppi problemi Ujkani.

La Roma impatta in casa col Bologna. I giallorossi sembrano non in ottima giornata ed è fin troppo spesso il Bologna ad essere più pericoloso. Proprio i felsinei passano in vantaggio al 56’ grazie alla rete di Di Vaio. L’attaccante, ex Juventus, sul rilancio di Gillet si presenta a tu per tu con Stekelemburg e lo batte con un sinistro preciso. La rete subita spinge la Roma in avanti in cerca del pareggio ed al 61’ Pjanic dipinge una punizione stupenda, il pallone termina la sua corsa alle spalle di Gillet. Nel finale prima Bojan si fa parare il tiro dall’estremo difensore avversario e poi Simplicio a botta sicura spara fuori. Termina 1-1.

A completare il quadro è Cesena-Atalanta. Le due squadre stanno attente a non scoprirsi per gran parte della partita finchè l’autogoal di Rossi, a 15’ dalla fine, non sblocca il risultato regalando tre preziosi punti salvezza all’Atalanta.

Risultati 20^ Giornata Serie A: Cesena-Atalanta 0-1 (M.Rossi a); Chievo-Lazio 0-3 (Hernanes, Klose 2); Genoa-Napoli 3-2 (Palacio 2, Gilardino, Cavani, Lavezzi); Lecce-Inter 1-0 (Giacomazzi); Palermo-Novara 2-0 (Budan 2); Roma-Bologna 1-1 (Di Vaio, Pjanic), Fiorentina-Siena 1-0 (giocata alle 12.30), Catania-Parma 1-1(sabato), Juventus-Udinese 2-1(sabato). Milan-Cagliari alle 20.45.

Classifica

Juventus 44 punti
Milan 40
Udinese 38
Lazio 36
Inter 35
Roma 31
Napoli 29
Palermo 27
Genoa 27
Fiorentina 25
Chievo 24
Parma 24
Atalanta 23
Cagliari 23
Catania 23
Bologna 21
Siena 19
Lecce 16
Cesena 15
Novara 12

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico