Aversa

Incidente Via Pastore, Galluccio replica alle accuse

Michele GalluccioAVERSA. Le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Pupia dai coniugi Di Guida, genitori della 15enne Carmen, deceduta il 5 gennaio a seguito di un incidente stradale avvenuto in via Pastore, …

… che chiamano in causa l’amministrazione considerandola corresponsabile della morte della giovane per una insufficienza di controlli e di interventi capaci di incidere sulla velocità con la quale viene percorsa l’arteria dove, pur essendo segnalato un limite massimo di velocità di 40 chilometri orari, le autovetture scorrono veloci quasi fosse una pista di gara non vanno giù all’assessore, Michele Galluccio. Il componente dell’esecutivo delegato anche alle politiche giovanili non ci sta.

“Non è vero – dice – che l’amministrazione sia inerte. Il 30 dicembre, vale a dire cinque giorni prima del tragico evento, avevamo varato ben due iniziative mirate a rendere più sicure le strade”. “Si tratta – continua – di iniziative formative, programmate con il forum giovani di Aversa e finanziate dalla Regione. che si svilupperanno nei prossimi mesi distribuendo pubblicazioni e mettendo in circuito video informativi sui rischi connessi ai comportamenti tenuti solitamente nei giorni della cosiddetta movida, tant’è che i due progetti sono indicati come ‘Notte sicura’ e ‘Io bevo tu guidi’”. “Questo – sottolinea Galluccio – a dimostrazione del fatto che la sicurezza stradale è nei pensieri dell’Amministrazione, come dimostra anche il dato statistico relativo all’uso del casco che nel giro di pochissimi anni è passato dallo zero all’ottanta per cento”. “Non sarebbe così – conclude – se in questo tempo non avessimo fatto anche prevenzione con lezioni di educazione stradale, tenute nelle scuole dalla polizia municipale, e con i periodici blocchi stradali che hanno prodotto centinaia di sequestri di motorini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico