Villa Literno

Traffici, sversamenti e incendi di rifiuti: presto le Guardie Ambientali

Salvatore Riccardi VILLA LITERNO. “Presto avremo un gruppo di Guardie Ambientali sul nostro territorio”. Lo ha annunciato il sindaco del Comune di Villa Literno Nicola Tamburrino.

“Il progetto era già nei nostri piani e ne avevamo parlato anche in campagna elettorale – ha spiegato il sindaco – ma gli ultimi eventi che hanno riguardato il territorio liternese ci hanno convinto ad accelerare il tutto”. Il sindaco e l’assessore all’Ambiente Tammaro Diana hanno pertanto delegato il consigliere Salvatore Riccardi (nella foto) a seguire tutto l’iter procedurale per l’istituzione anche a Villa Literno di un avamposto di Guardie Ambientali. Riccardi ha preso contatti con Provincia, Regione e Comuni vicini: nelle intenzioni dell’amministrazione, infatti, il monitoraggio del territorio deve essere intercomunale, perché l’emergenza ambientale, i traffici, gli sversamenti, gli incendi di rifiuti tossici riguardano una vasta area, che non si ferma ai confini comunali.

“Mi sono documentato molto sul progetto – ha dichiaratoil consigliere delegato al Decoro Urbano– ed ora finalmente possiamo redigere una bozza di regolamento (da sottoporre poi al Consiglio Comunle)per la costituzione delle Guardie Ambientali volontarie. Questo servizioandrà inquadrato in un più ampiosistema di monitoraggio del territorio, che sta nascendo nel nostro paese anche grazie alla Protezione Civile. Nei prossimi giorni incontrerò le associazioni ambientaliste attive sul territorio per illustrare la nostra idea e con loro organizzare il percorso”.

I volontari che decideranno di collaborare parteciperanno ad un corso di formazione e poi riceveranno il decreto del sindaco per poter operare: avranno il compito di monitorarea vistaun’area diterritorio estesa per circa60 chilometri quadrati e la facoltà di inviare segnalazioni di reato agli organi competenti.

“Con i mezzi e le risorse a disposizione – spiegò il sindaco dopo il servizio di ‘Striscia la Notizia’ che denunciava roghi tossici nelle campagne liternesi – riusciamo a stento a garantire la quotidiana amministrazione: la dotazione organica dell’Ente è fortemente carente, il comando Vigili Urbani è ridotto al lumicino e la situazione economico finanziaria non ci consente di predisporre misure risolutive. In tal senso va inquadrato quindi il ricorso al volontariato: vogliamo che i cittadini si sentano responsabili delle sorti del proprio territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico