Italia

Droga, turisti ignari usati come “corrieri”: 30 arresti

 PIACENZA. I carabinieri del comando provinciale di Piacenza hanno sgominato un’organizzazione dedita al traffico di droga tra le province di Piacenza, Pavia e Lodi, effettuando decine di perquisizioni e arrestando 30 persone.

La banda di trafficanti, tutti di origine marocchina, riusciva ad alimentare un giro di cocaina e hascisc nel Nord Italia, facendo arrivare circa 90 chilogrammi di stupefacenti ogni due giorni e adescando ignari turisti. A loro insaputa, infatti, offrivano ospitalità ai turisti italiani in Marocco e “imbottivano” le loro automobili di droga. Negli ultimi giorni della vacanza chiedevano in prestito la vettura e ne occultavano all’interno i quantitativi di stupefacente, per poi recuperare il tutto una volta giunti in Italia, passando per la Spagna. Il sistema consentiva di trasportare la droga senza il timore di subire controlli di polizia e con la sicurezza di non poter essere scoperti in caso di sequestro. L’operazione “Re Matto”, coordinata dal Pm di Piacenza, Antonio Colonna, ha concluso un’attività di indagine dei militari cominciata nel settembre del 2010, che aveva già portato a 12 arresti in flagranza di reato e al sequestro di 15 chili di hashish e di 150 grammi di cocaina. Gli arrestati sono stati condotti in carcere a Piacenza, Pavia e Lodi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico