Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Campo sportivo, pronto il regolamento per l’utilizzo

Raffaele PanaroCASAPESENNA. Il dado è tratto: il comune di Casal di Principe ha finalmente prodotto uno specifico “regolamento per l’utilizzo del campo comunale di calcio comunale”.

L’annuncio è dell’assessore Raffaele Panaro, delegato a Patrimono ed edilizia scolastica del comune casalese. Detto regolamento è di forma piuttosto agile, si compone di 28 articoli e di sei partI: finalità, competenze a carico del comune, obblighi per la custodia e il rispetto del campo, modalità per la concessione e l’utilizzo dell’impianto, tariffe d’uso, regole di disciplina.

Naturalmente, la finalità esclusiva è riferita, per l’appunto all’utilizzo del campo di calcio comunale; dipoi il regolamento sancisce la competenza comunale dell’impianto; prevede la concessione eventuale della gestione anche ad associazioni sportive od Enti di promozione, attraverso specifiche convenzioni; fissa condizioni e modalità di utilizzo del campo; specifica tassativamente i servizi a carico del comune – in primis l‘erogazione gratuita di energia elettrica – e i poteri dello stesso Ente a concedere l’utilizzo della struttura e a verificarne i danni eventualmente arrecati dagli utenti. Il regolamento – l’abbiamo già detto – provvede altresì a normare gi obblighi inerenti alla custodia e al rispetto del campo: è ovvio che, in merito, il Comune, per il tramite dei responsabili tecnici e di altro personale, provvederà a che le attività sportive siano svolte nella “più completa normalità”, nel rispetto delle leggi e dell’autonomia di ogni singola disciplina sportiva svolta sul campo. Non mancano poi le norme che prevedono tempi e modalità di richiesta dell’utilizzo dell’impianto.

Resta l’argomento delle tariffe e dei pagamenti da impiegare rispetto alle attività svolte: ebbene, sull’argomento sarà la giunta comunale, attraverso uno specifico provvedimento, a stabilirne misura ed entità. Non dimenticando che “l’amministrazione comunale si riserva di valutare di anno in anno la rispondenza tariffaria delle tariffe applicate..” come è espressamente affermato all’art. 8 del Regolamento.“Siamo veramente soddisfatti di aver così affrontato e risolto un problema vitale del nostro paese – dichiara l’assessore Panaro – perché il regolamento era molto atteso ed anche necessario per quello che è il luogo per antonomasia del gioco e dell’incontro dei nostri tanti giovani”.

Per la cronaca, il regolamento è stato sottoposto all’attenzione dell’intera giunta comunale, della commissione competente, dei consiglieri e del segretario comunale. Infine, non manca il commento all’iniziativa del sindaco Pasquale Martinelli: “Darsi delle regole è un imperativo per ogni società civile. Nella nostra realtà, un regolamento è anche la pietra miliare del cammino di crescita che specie le nuove generazioni devono e possono intraprendere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico