Caserta

Feola: “Squadra sottotono, mi aspetto subito grande reazione”

 CASERTA. Nel post partita di Casertana-Francavilla, il tecnico Feola si presenta in sala stampa recitando il “mea culpa” e difendendo i suoi giocatori.

Effettivamente la prova di alcuni di loro è stata del tutto deludente e insufficiente per questo campionato e per le aspettative della Casertana. Sembra evidente che bisogna mettere mano al mercato e che probabilmente lo stesso allenatore avrà richiesto alla società un paio di pedine per migliorare un organico che oggi ha dimostrato di essere incompleto. Queste le dichiarazioni del tecnico e di Camorani, giocatore che vanta nel curriculum calcistico importanti esperienze in serie A e in serie B.

Vincenzo Feola: Oggi non si è vista la vera Casertana. Temevo la prima in casa sia per la reazione, sia per l’impatto con la piazza, sia per il caldo. Gli esterni se non stanno in forma non interpretano al meglio il nostro gioco. Meglio che la sconfitta sia arrivata oggi alla prima giornata. Capiamo così cosa è Caserta e come è la piazza. Oggi è molto salutare questa sconfitta: rappresenta un bagno di umiltà per tutti quanti. Ho detto ai ragazzi di stare tranquilli e che possiamo ricominciare e andare avanti, ma questa è la piazza e chi non se la sente se ne può andare entro il 17 settembre. Abbiamo fatto gol troppo presto: appena abbiamo segnato abbiamo creduto di aver vinto la partita. Per quanto riguarda la condizione fisica io cerco di tenere sempre la squadra all’80-90%, senza arrivare né al massimo né al minimo. Oggi probabilmente il caldo ha condizionato la prestazione di qualcuno. Sappiamo comunque come lavorare e come comportarci. Gli avversari hanno preso il sopravvento perché noi ci siamo distratti, ci siamo sfaldati e ci siamo rilassati: così non siamo stati in grado di reagire. Se ci bloccano gli esterni noi dobbiamo cercare altre soluzioni, magari utilizzando due punte centrali. Oggi non c’è stato questo cambiamento perché in rosa non abbiamo i giocatori adatti per cambiare e adottare questo tipo di soluzione. C’è stata oggi un po’ di presunzione e di inesperienza. Qualche episodio c’è andato male. Voglio vedere adesso la reazione della squadra: la squadra ha preso uno schiaffo e dobbiamo renderci conto se può reagire. Voglio capire se siamo quelli dei primi venti minuti o no. A proposito della domanda riguardo al mercato: è chiaro che io più giocatori ho e meglio è. Tatticamente oggi siamo venuti meno con i due attaccanti (Cortese e Di Ruocco) nei rientri e nello scalare: Cortese non è ancora in forma e Di Ruocco è la prima settimana che lavora in quella posizione e deve ancora imparare i movimenti. La piazza è calda e chiaramente influisce sui più giovani: ma se vogliamo crescere e vogliamo farlo qui a Caserta, dobbiamo capire che dobbiamo migliorare caratterialmente.

Camorani: Siamo delusi. Siamo partiti bene e abbiamo sciorinato un grande calcio per i primi 20 minuti; poi dopo il vantaggio ci siamo chiusi. Adesso voltiamo pagina, da martedì ci mettiamo sotto e ricominciamo e sicuramente non ripeteremo più gli errori di oggi. Io non giocavo da 6 mesi e devo recuperare il ritmo partita.

A quanto pare sembra che il presidente Verazzo, visibilmente dispiaciuto per la sconfitta, sia pronto ad effettuare un ulteriore sforzo e accontentare mister Feola con qualche altro ingaggio. Ricordiamoci che il calciomercato di serie C si è concluso e molto giocatori son rimasti “disoccupati”. Non resta che voltare pagina e augurarci che questa sconfitta serva da monito un po’ a tutti in modo tale da dare la possibilità ai dirigenti di correggere e di colmare le lacune viste.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico