Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Nuovo anno scolastico: gli auguri di Martinelli e Ferraro

 CASAL DI PRINCIPE. Le lettera di auguri, a studenti, genitori e docenti, a firma del sindaco Pasquale Martinelli e dell’assessore alla pubblica istruzione Angelo Ferraro agli alunni delle scuole di Casal di Principe.

Da parte nostra, della Giunta e del Consiglio comunale, porgiamo agli studenti casalesi, agli insegnanti e a tutto il personale della scuola, i migliori auguri per l’inizio del nuovo anno scolastico. Alla vigilia del nuovo anno non possiamo non sottolineare il momento storico complicato che attraversiamo: è un momento preoccupante sia a livello nazionale che locale.

Il nostro comune vive una stagione economica davvero delicata, vuoi per l’ingovernabilità degli anni scorsi, vuoi per le ristrettezze generate dai tagli operati dal governo nazionale. E vuoi, inoltre, per quelle maledizioni storiche che ci vedono oltremodo penalizzati: per la nota malattia della criminalità organizzata che, purtroppo, ammorba una parte della nostra società; per i luoghi comuni che ci penalizzano in quanto “casalesi”.

Noi non ci arrendiamo. Il nostro impegno è rivolto a risolvere i problemi e il nostro più forte auspicio è cancellare quel clima di sfiducia generale che spesso pervade la nostra società e incoraggiare i cittadini – a cominciare proprio dagli attori del mondo della scuola – ad avere fiducia nel proprio futuro. A tutti gli studenti vogliamo fortemente donare un futuro più radioso, un paese più vivibile, un futuro in cui legalità e benessere camminino insieme.

Noi ce la metteremo tutta, lo facciamo e lo faremo soprattutto per le nuove generazioni, perché i giovani sono il futuro, sono la speranza, sono e devono essere il riconoscimento più tangibile del nostro impegno. A loro ci permettiamo di chiedere innanzitutto l’impegno a studiare con profitto. E, poi, ad interessarsi sempre più alla cosa pubblica, a promuovere, insieme ai docenti – perché no? – anche proposte utili alla vita del nostro paese.

Per quanto ci riguarda, all’attuale classe politica compete predisporre gli strumenti più adeguati a preparare il terreno alle nuove generazioni, a risolvere i problemi sul tappeto, a rimuovere gli ostacoli che possono frenare o impedire la crescita. Alla scuola, a sua volta, compete preparare, educare, forgiare personalità, intelligenze ed idee per il futuro: ai giovani il dovere – lo ripetiamo – di studiare con profitto per essere competitivi, professionali, determinanti nella costruzione del paese che vogliamo; ai docenti compete l’onore e l’onere di formare i prossimi cittadini e protagonisti di Casal di Principe, così da farli trovare pronti ad affrontare le sfide dei prossimi anni.

Come Amministratori da tempo ci stiamo muovendo nella direzione del cambiamento, cercando di rinnovare la macchina amministrativa, di reperire e realizzare luoghi scolastici sempre più ospitali ed economici, spazi di viabilità e vivibilità utili soprattutto ai giovani. Abbiamo il dovere di assicurare a tutti e specialmente ai giovani la possibilità di lavorare e di vivere dignitosamente, di costruire il proprio avvenire nel nostro paese. Non dimentichiamo anche quei lavoratori che stanno nell’amministrazione della scuola, il cui lavoro spesso non è appariscente ma è anch’esso determinante nell’immagine e nella realizzazione del miglior ambito scolastico e culturale: a loro rinnoviamo la nostra stima e vicinanza.

Infine, salutiamo i genitori. Conosciamo i loro sacrifici, i loro dubbi, l’impegno con cui accompagnano, anche virtualmente, il cammino dei propri figli: ad essi rinnoviamo il nostro impegno a tener in gran conto le esigenze dei figli e delle loro famiglie; ad essi la preghiera di farsi parte integrante e consultiva del nostro stesso impegno amministrativo, senza patemi, semplicemente collaborando e “pensando paese”. Auguri anche a chi, per sfortuna, deve sostenere i genitori quando essi siano assenti per ragioni varie: sappiamo che lo faranno con lo stesso cuore del papà e/o della mamma.

A tutti un unico invito: non arrendersi mai! Lo dobbiamo al nostro paese, lo dobbiamo alle nostre coscienze, lo facciamo per il futuro dei nostri figli. A tutti rinnoviamo gli auguri di buon anno scolastico. Di tutto cuore.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico