Teano - Vairano Patenora - Caianello - Pietravairano - Riardo

In piazza Duomo il recital “Ad Ali spiegate”

 TEANO. Grande spettacolo musicale giovedì sera presso Piazza Duomo del maestro sidicino Gianluigi La Torre.

Lo spettacolo, dal titolo “Ad ali spiegate”, è un recital musicale sui canti spiritual dei neri d’America. Gli Spiritual sono canti tradizionali, nati spontaneamente tra i neri catturati sulle coste africane e venduti come schiavi. Fin dal 1619 e per tutto il lungo periodo in cui si svolse questo squallido commercio, gli schiavi venivano trattati come bestie da lavoro; strappati con violenza dalla loro terra e incatenati sulle navi dei mercanti di schiavi, venivano deportati nelle grandi piantagioni in America.

Dolore e rabbia, quindi, a volte rassegnazione, molte volte speranza, o certezza in una vita diversa. In questo coacervo di sensazioni forti, gli schiavi neri d’ America trovarono nella musica, il conforto alle loro fatiche ed alle loro sofferenze, attraverso canti che nascevano spontaneamente nei campi e che lentamente coinvolgevano tutti quanti.

A volte erano canti religiosi, veri e propri dialoghi con Dio; “Nobody Knows the Trouble I’ve seen”: “Nessuno sa i dolori che ho sentito, tranne che Gesù”: queste le parole di uno tra gli spiritual più famosi. Non erano però tutte preghiere od invocazioni a Dio, i canti che nascevano nei campi di lavoro degli schiavi neri. Si trattava comunque di nuove espressioni musicali che nascevano dai tormenti fisici e morali dei neri in America, resi schiavi per due secoli e mezzo, ed obbligati ad abituarsi ad usi e culture diverse dalle loro, relegati a lavorare in condizioni miserabili; un tipo di musica che segnò l’inizio di una nuova tradizione culturale, definita come afro-americana, frutto dell’incontro tra il mondo musicale africano e quello europeo.

Questa nuova cultura musicale sarà particolarmente rappresentata nella musica jazz nelle sue varie forme, e, soprattutto nel blues, nello spiritual e nel gospel. Ed è su questo tema che è incentrato il recital di “Ad Ali Spiegate”.

Gianluigi La Torre, nato a Teano nel 1980, ha cominciato a dedicarsi al pianoforte all’età di 12 anni. Dal 2002 studia con un maestro della scuola di Vincenzo Vitale. Ha sostenuto tutti gli esami, i concorsi pianistici ed i concerti eseguendo sempre il repertorio a memoria. Si è esibito in numerose occasioni dal 1995, in particolare ha partecipato al Festival di Napoli e alle selezioni regionali di Sanremo Giovani. Tiene concerti pianistici in molte città italiane. Organizza corsi di musica per pianoforte e tastiere. Dal febbraio 2006 è pianista, cantante ed attore negli spettacoli per l’Associazione Culturale GardArt. Si è laureato in pianoforte, da privatista, con il voto di 9/10 ed è laureando in composizione presso il Conservatorio di Benevento. La Torre ha vinto il Primo Premio assoluto al Concorso pianistico nazionale di Bardolino, VR, 2011; Primo Premio assoluto al Concorso Europeo di Vico Equense, NA, 2011; Primo Premio assoluto al concorso pianistico nazionale Val di Sole, Dimaro, TN, 2011.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico