Parete

Campane del vetro in fiamme, Tessitore: “I vandali non ci fermeranno”

Raffaele TessitorePARETE. L’assessore all’ambiente del comune di Parete, Raffaele Tessotore, interviene in merito all’episodio del rogo appiccato alle campane del vetro, avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsa.

“Sono sbigottito dalle dichiarazioni rilasciate dal consigliere provinciale e comunale, Salvatore Falco, apparse sulla stampa il 29 agosto. Invece di adoperarsi per l’apertura del centro di compostaggio di San Tammaro e trovare fondi per il collegio provinciale in cui è stato eletto dichiara invece che ‘la raccolta differenziata è fumo nell’occhio’, ma fortunatamente non è più in maggioranza al Comune. Detto ciò, aggiungo che non sarà sicuramente un gesto di inciviltà o di boicottaggio a fermare la nostra amministrazione nella lotta sulla questione rifiuti e nella campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata. Purtroppo non è andato come si desiderava lo spostamento delle campane per il vetro, decisione provvisoria per assicurare una maggiore efficienza del servizio e una maggiore pulizia dell’area antistante il cimitero nuovo, dato che ora avviene lì lo scarico dei mezzi adoperati per la raccolta dei rifiuti”.

Non retrocede, dunque, l’assessore all’ambiente, Raffaele Tessitore, che anzi rilancia una pronta idea: “Abbiamo già capito dove poter allestire l’eco punto per la raccolta del vetro,degli indumenti e degli ingombranti, ma serve una variazione di bilancio per stanziare la somma necessaria per attrezzare l’area, che è quella che precede il cimitero vecchio. Tuttavia, oltre ai soldi, serve un servizio adeguato agli obiettivi da raggiungere e per fare questo il primo passo dovrebbe essere uscire dal Consorzio Unico di Bacino, che è inefficace, inefficiente e antieconomico, che non ci consente di fare bene la raccolta differenziata, ci espone ad un aumento della tassa sui rifiuti ed esaspera ulteriormente quei cittadini che in queste primo mese di ripresa della raccolta differenziata hanno mostrato grande senso di collaborazione. Questo però dipende dalla volontà politica di tutta la maggioranza, anche se io ne sono già più che convinto. A tal proposito, abbiamo incontrato esperti del settore e gli amministratori della Appia Servizi, società pubblica che gestisce i rifiuti di Macerata Campana e Curti, i quali ci hanno spiegato le varie strade da poter seguire. Infine, voglio chiedere un ‘aiuto’ anche ai numerosi militari presenti sulle strade paretane nella missione ‘Strade Pulite’: il loro lavoro potrebbe supportare gli enti locali nella tutela dell’ambiente e per questo motivo scriveremo al Prefetto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico