Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Capodrise, Colella chiede alle forze dell’ordine di intensificare i controlli

Sossio ColellaCAPODRISE. Il vicesindaco del Comune di Capodrise, Sossio Colella, ha richiesto, alle forze dell’ordine competenti sul territorio comunale, una concreta azione di controllo e sorveglianza del territorio comunale.

“Si chiede di intensificare il controllo e la sicurezza nel territorio del Comune di Capodrise al fine di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica. In particolare, si chiede di procedere, per quanto di competenza, ad un effettivo controllo nelle ore notturne e diurne del rione San Donato, rione San Pietro, nei pressi del campo sportivo e nei pressi dell’Istituto comprensivo ‘Gaglione’, atteso che ad oggi continuano a manifestarsi fenomeni di roghi di rifiuti, deposito di ingombranti e schiamazzi notturni”.

La nota, inoltrata tra gli altri al comando dei carabinieri ed al commissariato di polizia, al nucleo della Guardia di finanza e Corpo forestale dello Stato, è stata anche inoltrata ai vigili urbani ed al nucleo di Protezione civile di Capodrise, i quali hanno garantito sin da ora il controllo del territorio in tutte le ore del giorno al fine di scoraggiare fenomeni di sversamento di rifiuti ed ingombranti, roghi e schiamazzi notturni.

“In queste ore, dunque, – spiega Colella – inizieranno le attività di monitoraggio del territorio comunale e delle periferie da parte delle forze dell’ordine le quali ci hanno garantito un controllo effettivo in questi giorni. L’obiettivo è non solo quello di scoraggiare schiamazzi notturni nelle zone sensibili della Città, ma anche e soprattutto quello di dissuadere malintenzionati dallo sversamento di ingombranti e roghi di rifiuti speciali essendo queste ultime fattispecie pesantemente punite e sanzionate dalle leggi vigenti. Dunque, una particolare riconoscenza va a tutte le forze dell’ordine, ai vigili urbani ed ai volontari della Protezione civile per l’attività di controllo che stanno conducendo in queste ore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico