Caserta

Agguato in viale degli Atleti: tre arresti

 CASERTA. I carabinieri della compagnia di Caserta hanno fermato la scorsa notteLucio Zampella, Davide Reale e Nicola Salzano per il tentato omicidio verificatosi verso le ore 21.30 di giovedì sera, in viale degli Atleti, a Caserta, cui era scampato il titolare di un chiosco adibito a paninoteca.

Gli accertamenti consentivano di appurare che i tre, di cui uno armato di pistola, si erano presentati nei pressi del chiosco ove il titolare Luigi Zampella, figlio di  “Peppe ‘a Porchetta”, era intento a preparare dei panini, quando esplodevano nella sua direzione diversi colpi di arma da fuoco, non riuscendo però a colpire la vittima che prontamente trovava riparo tra gli arredi della struttura. Immediatamente dopo giungevano sul posto due autoradio del nucleo operativo e radiomobile di Caserta che procedevano ai primi accertamenti, mentre altro personale dell’aliquota operativa iniziava un’attività di indagine condotta con tecniche tradizionali.

Nell’immediatezza grazie alle testimonianze raccolte in loco, si riusciva a risalire all’identità degli aggressori che venivano raggiunti nelle rispettive abitazioni e successivamente accompagnati presso la sede della compagnia carabinieri di Caserta per gli accertamenti di rito. Nel corso del sopralluogo venivano repertati cinque proiettili, verosimilmente calibro 38 ed evidenziati i punti d’impatto dei colpi nella struttura metallica del chiosco, dalla posizione dei quali si aveva la conferma che i colpi erano stati esplosi ad altezza d’uomo.

Per quanto attiene il movente è verosimile che alla base del gesto possa esservi una recente controversia risalente allo scorso mese di luglio a seguito della quale Zampella, denunciato per estorsione insieme al figlio, veniva tratto in arresto. La gravità del fatto si evidenzia anche dall’efferatezza dei rei che incuranti della presenza di numerose famiglie con bambini al seguito e di altri giovani avventori avevano portato avanti l’azione criminosa creando terrore e panico tra i presenti e scatenando un fuggi fuggi generale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico