Aversa

Stabile: “Non saremo io, Pellegrino e Cecere a salvare Ciaramella”

Giuseppe StabileAVERSA. “Se Ciaramella ha i voti della sua maggioranza continui pure il mandato, altrimenti se ne vada a casa”.

Giuseppe Stabile, leader dell’opposizione, commenta così le voci che lo vorrebbero vicino al primo cittadino, al punto da essere pronto supportarlo nel prossimo voto al bilancio insieme con Raffaele Pellegrino e Amedeo Cecere. “Chi mette in giro voci false e completamente prive di fondamento, come quelle apparse recentemente sulla stampa, dimostra – continua Stabile – di non avere la minima conoscenza della mia azione politica nei confronti di questa amministrazione”.

“Come dimostrano gli atti del consiglio comunale, – prosegue l’esponente del centrosinistra – rispettoso del mandato elettorale ho fatto opposizione a questa amministrazione fin dall’insediamento, senza mai avere un attimo di indecisione o di tentennamento nel fare opposizione che continuerò, anzi continueremo a fare, parlando anche a nome di Pellegrino e Cecere, fino all’ultimo giorno”.

“Le notizie – sottolinea ancora Stabile – sono completamente inventate e non rispecchiano il comportamento dei tre consiglieri in questione che hanno dimostrato con i fatti, testimoniati dagli atti del consiglio comunale, la loro posizione politica rispetto a questa amministrazione”. “Il nostro voto contrario al bilancio è – afferma – un dato che nessuno può mettere in dubbio se si guarda il comportamento assunto attraverso atti, idee concrete e proposte ufficiali”.

“Se Ciaramella punta davvero sul nostro voto per restare in sella farà meglio a preparare le valigie. Perché – ribadisce Stabile – la nostra azione politica è stata segnata da una chiara, inequivocabile e coerente opposizione a quella messa in campo dal sindaco che non può e non deve aspettarsi alcun cambio di rotta sul filo di lana”. “Se per lui è giunto il momento di andarsene a casa che vada. Da parte nostra – conclude Stabile – gli potremo solo dare una spinta perché vada il più velocemente possibile”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico