Parete

Terza edizione del “Villaggio Solidarietà”

Marilena D’Angiolella PARETE. Il villaggio della solidarietà a Parete nasce due anni fa quale iniziativa di sostegno ai lavoratori immigrati impiegati nelle raccolte stagionali delle campagne che circondano Villa Literno, Castel Volturno e paesi limitrofi.

Anche nel comune di Parete, paese dove si realizza il 6% della produzione nazionale di fragole, la manodopera è caratterizzata maggiormente da questi lavoratori, spesso costretti a vivere in condizioni di vita poco dignitose, se a ciò si aggiunge anche la presenza delle varie baraccopoli ormai mimetizzate sul territorio, tra campi e cumuli di immondizia. Quest’anno il campo, promosso dall’Arci Caserta, associazione di volontariato La Tribù e Solidal Arci di Sessa Aurunca, entra nel progetto dell’Eco Summer Events 2011 patrocinato dal Comune di Parete, e ha deciso di alzare il tiro, trasformando l’esperienza passata da un semplice supporto a questi lavoratori a un momento di incontro-confronto tra migranti, imprenditori e istituzioni, con lo scopo di approfondire sia il tema del lavoro e sfruttamento di migranti sia porre le basi per un dialogo costruttivo su tali tematiche. L’avvio delle attività è previsto l’ 11 luglio, ore 11, presso la sala consiliare del Comune, e si concluderà il 23 luglio, giorno finale dell’Eco Summer Events 2011.

“Con questa iniziativa si mira a coinvolgere gli immigrati del nostro territorio in azioni di integrazione e socializzazione. La solidarietà, con l’ecologia e lo sviluppo del territorio, – ha dichiarato l’assessore alle politiche sociali, Marilena D’Angiolella – è una delle parole chiave di quest’estate paretana 2011, che vede l’amministrazione accanto alle varie associazioni locali. Inoltre quest’anno ci sarà una novità, ai volontari di Parete infatti si uniranno 12 giovani volontari della Toscana:è un primo passo per aprire i giovani della nostra città a un confronto con altre realtà. Da quest’esperienza di collaborazione – ha concluso l’assessore – nascerà inoltre un coordinamento stabile delle organizzazioni non profit, che l’amministrazione si impegna a sostenere, riconoscendo soprattutto la dedizione di quanti, tutto l’anno, si spendono per i più bisognosi o per far crescere il senso di partecipazione e legalità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico