Italia

Afghanistan: rientra salma di Marchini, nel pomeriggio i funerali

Roberto MarchiniROMA.E’ atterrato giovedì mattina all’aeroporto di Ciampino il C-130J dell’Aeronautica militare che ha riportato in Italia la salma del primo caporal maggiore Roberto Marchini, ucciso martedì scorso in Afghanistan dall’esplosione di un ordigno.

Ad accogliere la salma, oltre ai familiari, c’erano tra gli altri il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Letta, il ministro della Difesa, La Russa, i capi di stato maggiore della Difesa, dell’Esercito e dell’Aeronautica. Affranti dal dolore, stretti l’un l’altro il papà, la mamma, sorretta da una psicologa dell’Esercito, e la sorella, hanno seguito il feretro e il cuscino rosso con il basco d’ordinanza portato da altri due commilitoni di Marchini. Quindi, appena il mesto corteo con le autorità si è fermato a pochi metri dal carro funebre, i familiari si sono avvicinati al feretro, sostandovi alcuni minuti. Qui alcuni di loro sono scoppiati in un pianto dirotto.

Nel pomeriggio, dalle 16 alle 17, camera ardente al Policlinico militare del Celio. Alle 18 i funerali di Stato nella basilica di Santa Maria degli Angeli di Roma. Al termine del rito, trasferimento a Caprarola, dove il feretro rimarrà esposto fino al pomeriggio di domani nella chiesa di Santa Maria della Consolazione. Alle 18 di venerdì saranno celebrati i funerali privati, officiati dal vescovo di Civita Castellana monsignor Romano Rossi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico