Sant’Arpino

Crisi della Città, il professor Limone tra i relatori a Roma

 SANT’ARPINO. E’ stato presentato a Roma presso la Sala Protomoteca in Campidoglio, in occasione della “Conferenza Mondiale sulla Crisi della Città”, …

… promossa dal Ministero degli Esteri, su iniziativa della Fondazione Della Rocca( presieduta da Corrado Beguinot), il volume “Crisi della città. La priorità del XXI secolo” (The city crisis. The priority of the XXI century). Questioni quali il multiculturalismo la multietnia e il processo di coesistenza civile tra le diversità sono state scandagliate sotto varie angolazioni nell’opera in questione, un’opera che esprime il contributo scientifico italiano alla conferenza nel quadro degli studi sulla città interetnica.

Tra gli esponenti del mondo della cultura chiamati a porre mano all’importante lavoro il filosofo atellano, ordinario di Filosofia del diritto e Filosofia della politica alla Seconda Università di Napoli, Giuseppe Limone. Limone, in particolare, ha fornito un contributo poetico filosofico attraverso la pubblicazione nel volume di suoi tre poemetti (“C’erano le città”, “L’ora della città”, “L’angelo sulle città” ) e con un intervento presentato nell’alveo di un’intervista alla quale hanno risposto dieci intellettuali europei dell’Istituto Italiano degli Studi Filosofici.

Nello specifico, Limone sottolinea come la crisi della città sia l’indicatore di una crisi planetaria e come la stessa crisi della città trovi espressione nella condizione dei suoi soggetti più deboli: i bambini, gli anziani, gli svantaggiati, i disabili, gli immigrati. Nella loro condizione, secondo Limone, sono intellegibili tutti i problemi del mondo contemporaneo. Città, quindi, non solo come aggregato urbano ma come comunità.

La città contemporanea, per il filosofo, non può essere governata con politiche episodiche ma attraverso una connessione delle scienze e con una scienza dei valori che preservi la memoria e l’identità dai pur inevitabili mutamenti. Il contributo italiano alla Conferenza, in corso di stampa, verrà trasmesso preventivamente ai partecipanti stranieri.

L’obiettivo principale della Conferenza e del Contributo Italiano è quello di poter rendere possibile la risoluzione Onu con la quale potranno mettersi in moto iniziative e procedure in grado di dare risposte, su scala planetaria, al tema della crisi della città. Prevista per l’occasione la presenza del segretario dell’Onu Ban Ki Moon oltre che di numerose rappresentanze diplomatiche dei paesi membri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico