Caserta

Rifiuti abbandonati su Variante Anas: 5 multati

Il presidente Zinzi durante un sopralluogo sulla Variante AnasCASERTA. Erano giunti dalla provincia di Benevento e avevano deciso di abbandonare rifiuti nelle piazzole di sosta situate sulla variante Anas che collega Maddaloni a Santa Maria Capua Vetere. Il tutto, fra l’altro, in pieno giorno.

Ma i due trasgressori, B.Z., 49 anni, di San Leucio del Sannio (Benevento), e A.M., 71 anni, di Sant’Agata de’ Goti, sono incappati in uno dei frequenti controlli operati dalla Polizia Provinciale, che ormai da diversi mesi pattuglia costantemente l’intero tratto della variante Anas proprio al fine di prevenire l’odioso fenomeno dell’abbandono dei rifiuti nelle piazzole di sosta e in corrispondenza degli svincoli. B.Z. e A.M. sono stati colti mentre erano intenti a lasciare in una piazzola della variante diversi sacchetti di rifiuti solidi urbani, ignorando il divieto, che da qualche settimana è stato anche esplicitato attraverso l’apposizione di cartelli in ogni spazio dell’arteria dedicato alla sosta. Per i due cittadini della provincia di Benevento sono scattate puntuali le sanzioni, per un ammontare di 200 euro a testa.

I due, poi, sono stati invitati dagli agenti della Polizia Provinciale a rimuovere i sacchetti e portarli via. Nei giorni scorsi la Polizia Provinciale, sempre sulla stessa variante Anas, ha bloccato e multato altre tre persone che avevano appena abbandonato dei rifiuti in una piazzola di sosta. Per il 36enne S.S. di Caiazzo, il 44enne D.F. di Marzano Appio e il 29enne D.P. di Santa Maria Capua Vetere è scattata una sanzione pecuniaria di 200 euro a testa e il solito invito a rimuovere i sacchetti poco prima abbandonati presso l’area di sosta. Un’attività di repressione, quella della Polizia Provinciale, che continua senza soste e che si pone l’obiettivo di sradicare definitivamente il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sulla variante Anas, restituendole decoro e una completa percorribilità.

“Il lavoro che la Polizia Provinciale ha compiuto in questi mesi – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – è stato molto utile, e sta dando dei frutti davvero importanti per quel che concerne il contrasto al malcostume dell’abbandono dei rifiuti in strada. All’attività di repressione, che purtroppo appare necessaria, deve affiancarsi un’opera di sensibilizzazione dei cittadini, per far capire a tutti quanto sia importante il rispetto dell’ambiente e il mantenimento del decoro del nostro territorio e delle nostre strade”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico