Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, De Rosa: “La minoranza sa solo strumentalizzare”

Lello De Rosa CASAPESENNA. Il vicesindaco Lello De Rosa interviene sulle critiche rifilate alla maggioranza dal gruppo di opposizione “Uniti per Cambiare”.

“La minoranza fa solo polemiche strumentali perché non ha argomenti per denigrare l’operato di un’amministrazione comunale che in tre anni ha risolto problematiche importanti come la questione dei rifiuti, promuovendo la raccolta differenziata, ha migliorato la qualità delle strutture pubbliche sul territorio comunale, ha presentato importanti progetti per la riqualificazione delle scuole primarie e secondarie, ha attivato importanti progetti di carattere sociali che ha visto il coinvolgimento delle associazioni locali, della parrocchia, oltre che di tutte le agenzie educative presenti sul territorio comunale, come l’oratorio estivo 2010. A ciò vanno segnalate le stagioni teatrali promosse dall’assessorato alla cultura, il camper per le visite senologiche promosso dall’assessorato alla quotidianità e le tante iniziative per la promozione dello sport da parte dell’assessorato al ramo. Sono state ripristinate le condizioni di legalità, riducendo quasi a zero i reati per abusivismo edilizio.

Tutte queste iniziative sono la dimostrazione di una squadra che lavora costantemente per migliorare la qualità dei servizi sul territorio comunale. Altro che amministrazione in stallo! Entrando nel merito della Commissione Bilancio, posso affermare di essere innanzitutto sereno ed invito il consigliere di minoranza Fontana ad abbassare i toni della discussione e riservare la stessa a questioni politiche e non di giudizio di carattere personale, visto che la minoranza, in tutto ciò che fa, tende ad alzare il polverone per mascherare la sua scarsa azione politica, la quale non riesce a fare presa sui cittadini. E questo è confermato dal fatto che perde pezzi all’interno del Consiglio Comunale.

La commissione viene convocata quando ci sono argomenti di notevole rilevanza economica e finanziaria. E sottolineo che mai un membro della stessa commissione, anche di minoranza, ha mai fatto richiesta di convocazione o espresso la volontà su alcuni argomenti specifici. La minoranza parla di mancanza degli atti allegati al bilancio di previsione 2010-2013, ciò è assolutamente strumentale, visto che gli stessi sono consultabili presso la Segreteria dal momento in cui la giunta ha approvato il documento di programmazione economica e finanziaria, comprensivo degli allegati, e comunque precedenti alla convocazione della commissione stessa. Inoltre, si precisa che la commissione è stata convocata il 9 giugno scorso a seguito delle perplessità manifestate dalla minoranza. I consiglieri presenti proposero di prolungare la discussione degli argomenti fino alla tarda serata per avere una visione completa e chiara del bilancio. Fu la stessa minoranza che chiese di spostare la riunione per il 10 giugno, alle ore 19. La proposta fu accettata e i lavori della commissione furono lasciati aperti, per essere poi ripresi nel tardo pomeriggio del giorno successivo. A memoria d’uomo, in dieci anni di esperienza politica non ricordo che una commissione si sia mai svolta in due sedute. Ciò rappresenta segno tangibile di trasparenza e di democrazia. I consiglieri di minoranza parlano di mancanza di atti, ma non dicono quali. Mi sorge il dubbio sulla loro conoscenza degli allegati al bilancio previsionale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico