Sant’Arpino

Gli alunni del Comprensivo “Rocco” visitano la Toscana

 SANT’ARPINO. Quest’anno le classi terze della Scuola Media “V.Rocco” di Sant’Arpino si sono rese protagoniste di un viaggio di istruzione in Toscana della durata di cinque giorni.

Quindi, lunedì 2 maggio, a bordo di ben quattro pullman, 158 ragazzi con i professori accompagnatori, hanno dato inizio al tradizionale tour che da sempre chiude, con una iniziativa didattica altamente formativa, il corso di studi della scuola media.

La prima tappa ha condotto i ragazzi, divisi per gruppi, alla scoperta di Siena, splendida città medievale e, dunque, dalla celebre piazza del Campo, grazie alle sapienti spiegazioni di opportune guide turistiche specializzate, ha attraversato il borgo e visitato i monumenti più caratteristici.Gli Hotel “Miro’” e “Granduca Leopoldo” di Montecatini hanno ospitato ragazzi e professori che hanno goduto di un servizio semplice ma impeccabile. Impossibile non prevedere una visita della città di Firenze che si è svolta, sempre con l’ausilio di guide specializzate, per l’intera giornata con una pausa per il pranzo in ristorante.

La terza giornata è stata allietata dall’arrivo del dirigente scolastico Angelo Dell’Amico che sempre entusiasma i ragazzi per il suo caratteristico buonumore e, infatti, li aspettava nella piazza, detta “Campo dei miracoli” a Pisa. Nel pomeriggio, singolare si è rivelata la visita di Collodi per la splendida Villa Garzoni, immersa in un grande giardino con cascate e fontane e del parco di Pinocchio scandito da mosaici, edifici e sculture immerse nel verde e che nasce grazie all’ unione fra arte e ambiente: l’andamento è tortuoso, la folta vegetazione fa sì che ogni tappa giunga sorprendente e inaspettata, le piante stesse contribuiscono a creare l’atmosfera e gli episodi del racconto delle Avventure di Pinocchio.Il Parco stesso è un luogo di attività culturali sempre rinnovate ma mai dimentiche delle proprie radici: mostre d’arte e d’illustrazioni ispirate alla lettura per ragazzi e alla Storia di Pinocchio; laboratori di creazione burattini, spettacoli di burattini, marionette e cantastorie arricchiscono secondo la stagione, la visita del Parco.

La quarta giornata si è svolta nella città di Lucca che all’interno della cinta muraria ha conservato il proprio aspetto originario riuscendo in qualche modo a sottrarsi all’invasione del cemento. Nel pomeriggio il gruppo è partito alla volta di “Torre del Lago” per una visita guidata alla Villa Museo di Giacomo Puccini. Il viaggio si è concluso con la città di San Gimignano, posta alla sommità di una collina, nello splendido scenario della campagna toscana che conserva intatto tutto il fascino di un borgo medievale. I cinque giorni di viaggio si sono svolti all’insegna dell’armonia e della serenità grazie al comportamento veramente corretto dei ragazzi e alla sapiente organizzazione e mediazione della professoressa Adele D’Angelo.

“Esperienze positive come questa appena trascorsa – afferma il dirigente scolastico Dell’Amico – ci confortano nella scelta non sempre facile di organizzare una iniziativa didattica che trova riscontro negli alunni, ma anche nei genitori i quali, nonostante le mille preoccupazioni, affidano i propri figli alla ‘Scuola’ che assolve con dedizione al proprio ruolo istituzionale ma, soprattutto, umano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico