San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Pasquariello (La Sinistra): “23 anni per cambiare”

Rosario PasquarielloSAN NICOLA LS. Rosario Pasquariello, giovane candidato al consiglio comunale di San Nicola La Strada per la lista “La Sinistra”, torna a parlare del suo programma per San Nicola.

“Dobbiamo innanzitutto capire dove viviamo – esordisce il giovane vendoliano – e quindi tener conto del luogo e dell’ambiente che ci circonda. Il contesto ambientale in cui si vive è fondamentale perché la vita stessa sia migliore. Dobbiamo quindi necessariamente iniziare una serie di politiche ambientali che abbiano come presupposti chiave una raccolta differenziata efficiente, la bonifica delle zone ASI, l’utilizzo delle energie rinnovabili (fotovoltaico almeno sugli edifici pubblici), la fruizione degli spazi verdi. Colorare la nostra città, respirando aria pulita e bevendo acqua buona (cosa che manca oggi a San Nicola), mi sembra essenziale.

Poi dobbiamo capire chi vive questa città: studenti, lavoratori, giovani, pensionati, immigrati. Fare una mappatura sociale penso sia importante per capire quali esigenze si debbano affrontare. I giovani dovranno avere maggiori opportunità di lavoro oltre che di esperienze di ambito sociale: il servizio civile può essere una buona proposta in tal senso. Ma il lavoro non riguarda solo i giovani: dobbiamo favorire lo sviluppo di un commercio locale che incrementi l’utilizzo di manodopera, attraverso sgravi fiscali. Certo, il piano parcheggi voluto dalla destra, non aiuterà questo tipo di discorso.

Dobbiamo poi capire quando vivere la nostra città: sarà necessario creare insieme ad associazioni, imprese, privati e pubblico, dei momenti di aggregazione fondamentali per una spinta culturale della nostra città. Rassegne teatrali, di pittura, concerti, stagioni letterarie e sportive, dovranno scandire il tempo del nostro vivere a San Nicola. Riportiamo la vita qui; riportiamo i colori; riportiamo i giovani! Basta col cemento! Basta con una concezione ultramodernista di San Nicola come quartiere dormitorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico