Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, Legambiente promuove “100 strade per giocare”

 CASAPESENNA. “100 Strade per Giocare”, la manifestazione di Legambiente sarà realizzata a Casapesenna dai volontari del circolo locale.

“I giovani cambiano il clima che cambia”, questo lo slogan dei volontari che avvicineranno i bambini alle tematiche ambientali di particolari rilievo, quali l’inquinamento, le energie rinnovabili, la sostenibilità urbana, per contribuire a costruire abitudini e pratiche di vita sostenibili. Verranno realizzate delle attività di laboratorio per i bambini: dal riciclo alle energie rinnovabili, dalla mobilità sostenibile alla biodiversità. Appuntamento domenica 22 maggio, alle ore 15, al Parco della Legalità in via Orazio.

La manifestazione, fortemente voluta dai ragazzi di Legambiente, vede la collaborazione dell’Azione Cattolica e della Protezione Civile, ed è sostenuta dal Comune di Casapesenna. “100 Strade per Giocare” sarà una vetrina e un ottimo spazio per le associazioni che hanno raccolto la sfida di comunicare il proprio operato con un linguaggio semplice e con giochi intelligenti per sviluppare la curiosità dei bambini. Infatti, sono stati predisposti degli spazi per i giochi di una volta, con laboratori di artigianato e composizione floreale e numerosi giochi di gruppo inventati dai ragazzi più grandi che hanno volutamente scelto dei materiali poveri e oggetti di recupero per realizzarli.

“A nome dei giovani legambientini, mi sento di affermare che è stato un bene aver rilanciato questa manifestazione interamente dedicata ai bambini, è stato un bene aver scelto una tematica come la sostenibilità, è stato un bene aver sentito la solidarietà di così tante persone e attività commerciali che hanno sostenuto questo progetto”, conclude Pasquale Cirillo, presidente del circolo Legambiente, che ringrazia tutti coloro che stanno collaborando, come Ernesto Piccolo, Paolo e Giuseppe Zagaria, Pietro Zara, Gregorio Della Corte, Gennaro Verazzo, Armando e Costantino Iavarone, Guido Piccolo, Raffaele Piccolo, Ebran Demiroscki, Mario Zaccariello, Nicola Frontella, e le associazioni che hanno mostrato il loro interesse aderendo all’iniziativa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico