Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Oasi Variconi, accordo di programma tra associazioni ed enti

 CASTEL VOLTURNO. E’ stato compiuto un altro passo avanti nella realizzazione di un progetto condiviso per il recupero della riserva dei Variconi di Castel Volturno.

Attorno al tavolo istituzionale e associativo, costituito quindici giorni fa, sono tornati a riunirsi, presso la sala del sindaco del comune di Castel Volturno, la presidente dell’Ente Riserve foce Volturno, costa Licola, lago di Falciano del Massico, Amelia Caivano, i rappresentanti del gruppo cittadino “Le sentinelle dei Variconi”: Germano Ferraro dell’Ebn Italia, Paola Castelli amministratrice del sito Domizia.it, Massimiliano Ive, Teresa Baiano, i rappresentanti del Wwf Campania: Alessandro Gatto, Vincenzo Viglione, Domenico Mottola, Antonio Esposito (Wwf Lago Patria), Vincenzo Cavaliere, Stefano Franciosi, Guido Guerrasio, la responsabile territoriale di Legambiente, Veronica Traettino, il professore e scrittore Alfonso Caprio, l’architetto e membro dell’Unesco, Alessandro Ciambrone, l’architetto Gabriella Abate, l’assessore ai lavori pubblici di Castel Volturno, Sergio Luise e il sindaco Antonio Scalzone.

Le proposte progettuali del sindaco e i piani già attuati. Il primo cittadino Antonio Scalzone ha annunciato ai presenti l’esigenza di attualizzare e rendere concreta l’idea di partecipazione al bando Life Ambiente – Natura al fine di recuperare e sviluppare la riserva dei Variconi in sinergia con l’Ente Riserve foce Volturno, costa Licola, lago di Falciano. Il Comune di Castel Volturno, con ogni probabilità parteciperà a tale progetto nella quota del 30% di pertinenza. La restante parte dovrebbe essere frazionata tra l’ente riserva e enti riconosciuti. Durante la seduta è stata annunciata ai presenti, anche, la stipula di un protocollo d’intesa firmato e sottoscritto con la Facoltà di Scienze Ambientali, della Seconda Università di Napoli, che mediante un’apposita convenzione istituirà sul territorio di Castel Volturno un osservatorio per il monitoraggio ambientale teso alla salvaguardia e alla tutela delle cave laghetti, dell’Oasi dei Variconi, nonché svilupperà la conoscenza e la tipizzazione dei prodotti tipici locali. Al riguardo sarà concesso alla Sun anche un bene confiscato alla camorra.

Le proposte progettuali del presidente Ente Riserve. La presidente dell’Ente riserve foce Volturno, costa Licola, lago di Falciano, Amelia Caivano, ha portato sul tavolo istituzionale la richiesta di partecipazione al bando ministeriale, pubblicato dal ministero dell’Ambiente, inerente i contributi da rilasciare agli enti di gestione dei parchi e delle riserve naturali, al fine di difendere e tutelare l’ambiente e le biodiversità presenti in un’area come quella dei Variconi e non solo. Al riguardo ha richiesto l’appoggio delle associazioni presenti, al fine di iniziare un percorso concreto rivolto al rilancio dell’area con la sottoscrizione di un accordo tra associazioni ed enti pubblici rappresentati nella sala del sindaco.

 Due cittadini di San Cipriano di Aversa denunciati. Durante il confronto tra le parti è stata anche annunciata la notizia della denuncia a piede libero inferta a due cittadini di San Cipriano di Aversa, espletata dal comando dei vigili urbani di Castel Volturno. I due malfattorisono stati visti e colti in flagranza di reato, nel tentativo di tagliare i canneti all’interno del perimetro della riserva dei Variconi. A seguito di una segnalazione di un cittadino di Castel Volturno, giunta al primo cittadino della cittadina rivierasca è stato possibile acciuffare i due individui.

Il dibattito sul progetto e sulla sua definizione. E’ stata richiesta la partecipazione dell’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio Luise, al fine di inquadrare il supporto tecnico del Comune per la presentazione dei progetti da elaborare. L’architetto Alessandro Ciambrone e la collega Gabriella Abate, hanno avuto un confronto con i rappresentanti associativi presenti in sala sulla terminologia tecnica tra Riserva e Parco, al fine di inquadrare anche un possibile sviluppo progettuale, che coinvolga enti, cittadini e associazioni, nella gestione delle riserve territoriali, mediante un procedimento di zonizzazione e tipizzazione dei vari ambienti. Al riguardo è previsto anche il recupero delle strutture presenti e partendo dal progetto ministeriale, si potrà cominciare a concretizzare le idee progetto presentate. Nel contempo si sta avviando anche il discorso partecipativo al bando per il PSR Campania. L’assessore Luise, ha rimarcato l’esigenza di sottoscrivere nel più breve tempo un accordo partecipativo tra le associazioni e gli enti stessi per supportare un’idea progetto vincente, in quanto è nelle intenzioni dell’amministrazione comunale, non solo di partecipare ai bandi, ma iniziare un cammino comune che duri nel tempo e che porti alla protezione e gestione delle riserve presenti sul territorio. Nel prossimo incontro si dovrà, al riguardo, sottoscrivere un protocollo d’intesa tra enti, associazioni, scuole per presentare e avallare più progetti per conto del Comune e dell’Ente Riserve. Nel contempo il sindaco Antonio Scalzone e la dott.ssa Amelia Caivano si faranno promotori per conto dei rispettivi enti della presentazione e il supporto tecnico degli elaborati per il bando ministeriale, in attesa della stipula del protocollo associativo. Il professore Alfonso Caprio e la dott.ssa Veronica Traettino, nonché il referente del Wwf Campania, Alessandro Gatto, hanno deciso di chiedere e attendere i pareri tecnici e le opportune valutazioni di partecipazione ai rispettivi enti che loro rappresentano: scuole e associazioni ambientaliste.

Organizzazione della giornata ecologica. A seguito delle proposte enunciate dalle varie associazioni del territorio e non solo, sull’organizzazione di una giornata ecologica presso la riserva dei Variconi, la referente dell’associazione di Legambiente di Castel Volturno, Veronica Traettino ha proposto al primo cittadino di fare rientrare tale manifestazione nella tre giorni di Legambiente. La kermesse definita “Spiagge e fondali puliti” dovrà essere caratterizzata dalla partecipazione di tutte le scuole del territorio e dei comuni limitrofi, della società civile, politica e militare della cittadina rivierasca, delle associazioni ambientaliste e nel contempo, secondo alcune indiscrezioni dovrebbe esserci anche la partecipazione del battagliero referente campano di Legambiente Raffaele Del Giudice. La giornata indicata nell’assemblea è quella di venerdì 27 maggio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico