Caserta

Stop Camorra elogia l’operato della Chiesa e dei parroci

Stop CamorraCASERTA. Il movimento politico “Stop Camorra”, attraverso il suo presidente dottor Luigi Cangiano, sottolinea “l’importanza della Chiesa e dei parroci nel controllo del territorio di Caserta”.

“Il loro aiuto – spiega Cangiano – potrebbe essere di grande aiuto anche per le forze dell’ordine, in quanto molto spesso i parroci riescono ad avere bene impresso nel loro vivere quotidiano la situazione della loro area di competenza. Caserta, inoltre, deve stare molto attenta in occasione del prossimo voto del 15 e 16 maggio a non sprecare il proprio voto per liste dannose per il territorio e che si rifanno ad illogiche scelte politiche antiproibizioniste che vorrebbero la legalizzazione delle droghe ‘leggere’, ossia che vorrebbero che ogni singolo cittadino fosse libero di andare al tabacchino sotto casa ad acquistare questo genere di droghe. Si tratta di veri e propri mistificatori, che non nascondono neppure il loro dispregio nei confronti della Chiesa, del Papa e di tutto l’ordine sacerdotale, che a loro modo di vedere non dovrebbe entrare nei fatti civili del territorio e dello Stato nel quale operano. Contro questi soggetti il migliore degli antidoti e non votarli e sperare che il fumo che annebbia il loro cervello prima o poi si diradi”.

“Stop Camorra – continua Cangiano – esprime il più vivo apprezzamento alla Chiesa nel suo complesso per la sua opera civile, oltre che, ovviamente, per la sua opera di Fede. Invita tutti i casertani il prossimo 15 e 16 maggio a votare per l’unico voto onesto presente nella competizione elettorale che si personifica nel candidato a sindaco Pio Del Gaudio, supportato, fra gli altri dalla nostra lista composta completamente da appartenenti alle forze dell’ordine e delle forze armate che quotidianamente mettono a rischio la propria vita per la nostra sicurezza e per la difesa della Patria”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico