Succivo

Volley, momento difficile per gli atellani

 SUCCIVO. Non serve certo l’indovino per comprendere come il momento che sta attraversando l’Edil Atellana Volley è tra i più difficili della stagione.

Sconfitta in casa nell’ultimo match dal fanalino di coda Padula e nell’ultima sfortunata trasferta (per 3-1) contro i Koala Bears, il morale non è certo alle stelle per la giovane squadra succivese. La classifica piange, la vittoria è lontana da Succivo da troppo tempo, in ogni caso, nonostante i numeri sono tutti contro l’Atellana Volley, nulla è definitivamente compromesso.

E’ un’annata di transizione per il sodalizio guidato da Giovanni Santoro, è una stagione, quella in corso, serve più per capire chi è da serie B. Sì, serie B, l’Edil Atellana Volley è un progetto che non si ferma a guardare il presente, ma è già proiettata nel futuro. Certo, l’incubo retrocessione esiste, e fa paura, ma come in ogni favola che si rispetti, c’è sempre un “lupo cattivo”, ciò che importa, è il lieto fine. Passata, la bufera, esce sempre l’arcobaleno, per questo motivo, i due mesi che separano dal termine della stagione, serviranno come prova senza appello. Tutti sotto esame.

L’Edil Atellana Volley corre e non aspetta nessuno. Un conto è giocare e dominare in serie D, tutt’altra storia è disputare, con una squadra del tutto rinnovata, il torneo di C. L’Edil Atellana ci sta riuscendo grazie all’ottimo lavoro di mister Mimmo Finelli, ma, soprattutto, grazie ad una società che sa quello che vuole e uno staff tecnico di assoluta qualità. Il campionato è ancora lungo e non mancano i margini di miglioramento. L’importante per i rossoblù atellani, è credere nel risultato. La serie “C” è una brutta bestia per tutte le squadre, ma l’Atellana Volley, ha tutte le carte in regola per domarlla.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico