Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Stalking, convegno all’ex Caserma De Martino

 CASAGIOVE. “Vita in prigione: la storia di Marzia”: riparte con un nuovo convegno, la campagna antistalking promossa dall’associazione ‘Noi Voci di donne’, presieduta da Pina Farina.

Si terrà, infatti, il prossimo venerdì 25 marzo, alle ore 17.30, presso l’ex Caserma De Martino di Casagiove, un convegno la cui protagonista di punta sarà Marzia Schenetti, vittima di Stalking e autrice del libro ‘Il Gentiluomo’.

“Non ci stancheremo mai di dirlo: – dichiara la presidente Pina Farina – l’unica via per uscire dallo Stalking, o comunque dalla violenza di genere, è la denuncia. Affidarsi alla giustizia e alle forze dell’ordine è l’unica soluzione che le donne vittime di violenza hanno per ritornare ad una vita normale e per uscire da quel labirinto fatto di persecuzioni, botte e umiliazioni. Marzia è una di quelle donne che ha deciso di dire ‘basta’ a tutto questo. L’ha fatto chiedendo aiuto a esperti in materia e quindi denunciando il suo persecutore. Sarà lei stessa a raccontarci di quegli anni bui, delle violenze subìte e di come quell’uomo l’ha privata di tutto quello che aveva. Ci racconterà soprattutto di come è riuscita a mettersi in piedi nonostante quei lividi che ancora oggi le bruciano dentro. Un esempio di coraggio, il suo, che abbiamo deciso di portare qui, tra noi, per spronare tutte quelle donne che non riescono a dire ‘basta’”.

Dopo il saluto del sindaco Enzo Melone e alla testimonianza di Marzia Schenetti, relazioneranno la presidente di ‘Noi Voci di Donne’ Pina Farina, la psicologa-psicoterapeuta, dottoressa Laura Vitagliano, l’avvocato Carlo Marino (questi ultimi, entrambi esperti e volontari dello sportello di ascolto antiviolenza), il sostituto commissario della Polizia di Stato, dottoressa Rosa Cimmino e del consigliere regionale, onorevole Daniela Nugnes. Nel contempo saranno esposte le opere del pittore Vincenzo Giannattasio, dal tema ‘La realtà è donna’: immagini che ritraggono volti di donne segnati dal dolore.

Il convegno di venerdì prossimo rientra nell’ambito della rassegna ‘Il mondo delle donne’, che ‘Noi Voci di donne’ sta attuando durante il mese di marzo. Il suo impegno a sostegno delle donne vittime di violenza, o che comunque versano in situazioni difficili, ‘Noi Voci di donne’ l’ha concretizzato sei mesi fa attraverso l’istituzione di uno sportello di ascolto antiviolenza che il sodalizio presieduto da Pina Farina, sta portando avanti grazie al supporto di alcuni esperti nonché volontari, che hanno scelto di mettere a disposizione dello sportello la propria professionalità in modo gratuito. Ultimi a dare la propria adesione, ma solo in ordine di tempo, sono gli avvocati Anita Mele, (Civile-Ecclesiastico – Mediatore Familiare) e Lilla Sorano (Matrimonialista e Mediatore familiare).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico