Succivo

Furti alla Sisa, scarcerati tutti gli indagati

 SUCCIVO. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha scarcerato Emmidio Giordano, 44 anni di Succivo, finito agli arresti domiciliari nell’ambito della operazione denominata “Petalo Blu”, che la settimana scorsa portò tre persone in carcere ed altre 8 agli arresti domiciliari.

Il blitz fu eseguito a seguito di una ordinanza di custodia cautelare adottata dal Gip presso il Tribunale di Napoli, con la contestazione del reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti e ricettazione di merce che proveniva dal deposito dei supermercati “Sisa” di Gricignano di Aversa. Anche a carico di Giordano, titolare di un supermercato a Succivo, c’è stata la contestazione del reato associativo. Ma l’altro giorno il Tribunale della Libertà ha disposto, su richiesta dei difensori Enzo Guida e Francesco Spena, la scarcerazione di questi. Dodici in totale le persone coinvolte in questa operazione, perché ritenute responsabili di aver costituito una banda dedita a furti di merce nel deposito dei supermercati “Sisa” di Gricignano, poi rivenduta a commercianti compiacenti.

L’operazione, denominata “Petalo Blu”, dalla marca del prodotto al centro delle contrattazioni, ha portato gli investigatori della squadra mobile di Caserta, coordinati dalle procure di Napoli e Santa Maria Capua Vetere, a scoprire che l’organizzazione era costituita da dipendenti della stessa società che, violando e manipolando il sistema informatico di gestione, alteravano la contabilità di ingenti quantitativi di prodotti di largo consumo: alimentari, per l’igiene personale e per la casa. Prodotti poi rivenduti a prezzi di favore ai commercianti. Il Tribunale del Riesame ha concesso gli arresti domiciliari anche alle tre persone finite in carcere, vale a dire Sossio Arciprete, detto “Donato”, 44enne di Teverola; Giovanni Cannolicchio, 37enne di Trentola Ducenta, e Carlo Piccolo, 34enne di Frattaminore. L’unico che aveva ricevuto la misura degli arresti domiciliari, cui il Tribunale del Riesame ha confermato questo regime è Luigi Grazioli, 23enne di Frattaminore, mentre per gli altri indagati è stata disposta la scarcerazione.

Gli altri indagati sono Alfonso Pelella, 37enne di Aversa, Giovanni Improda, 35enne di Trentola Ducenta, Pasquale Iavarone, 47enne di Aversa, Tommaso Andreatta, 35enne di Sant’Arpino, Domenico Damiano, 28enne di Frattaminore, Gennaro Di Costanzo, 33enne di Teverola.

Articoli correlati

Rubavano merce nel deposito Sisa e la rivendevano: 12 arresti di Redazione del 7/02/2011

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico