Sant’Arpino

Fondazione Infanzia, Capasso: “Dispiace per assenza di alcuni assessori”

Ernesto CapassoSANT’ARPINO. All’indomani della seduta del Consiglio comunale nel corso della quale è stata votata all’unanimità l’istituzione di una Fondazione per l’Infanzia, il capogruppo consiliare di maggioranza Ernesto Capasso, …

… interviene su una vicenda che ha lasciato non poca amarezza per l’assenza ingiustificata di tre assessori. “Con grande soddisfazione – dichiara Capasso – il consiglio comunale martedì scorso all’unanimità ha dato il via libera ad un provvedimento che rappresenta un ulteriore e decisivo passo in avanti per la costituzione di una fondazione per i diritti dell’Infanzia. Una realtà importante che nasce dalla felice esperienza del Co.D.I. e dalle grandi professionalità che vi lavorano all’interno a cominciare dai membri del Direttivo. Con l’istituzione della Fondazione si potrà attingere a nuove risorse e forme di finanziamento in modo da poter ideare e realizzare, in sinergia con il mondo della scuola e dell’associazionismo, iniziative in grado di integrare ulteriormente l’offerta formativa rivolta alle nuove generazioni. Voluta con grande determinazione in primis dal sindaco Eugenio Di Santo e poi da buona parte della maggioranza, l’idea di questa Fondazione è stata recepita anche dall’opposizione che ne ha votato l’istituzione”.

“Dispiace – sottolinea Capasso – notare l’assenza di alcuni esponenti della giunta che, non presentandosi in Consiglio (sede idonea per mettere in evidenza le loro titubanze e confrontarsi), hanno perso l’occasione per dare il proprio contributo all’istituzione di questa nuova realtà Con la Fondazione per l’Infanzia si potrà aprire una fase nuova e rinnovata nella gestione delle politiche in favore delle nuove generazioni con maggiore e decisivo coinvolgimento dei numerosi agenti sociali che operano su territorio a cominciare dalle realtà istituzionali, passando per il mondo della scuole, quello dell’associazionismo e del volontariato. Sarà mia cura avviare un serio e costruttivo confronto all’interno della maggioranza. Mi rammarico solamente che gli esimi esponenti della giunta che non hanno preso parte ad una seduta del civico consesso non abbiano votato altri importantissimi provvedimenti quali la regolamentazione delle consulenze esterne alla luce delle nuove disposizioni normative vigenti in materia, l’apertura dell’ultimo tratto di via Lettera in modo da collegare via Volta con l’arteria che porta al cimitero, per la quale mi complimento con il sindaco e l’assessore ai lavori pubblici Elpidio Iorio per un risultato storico atteso da oltre trent’anni, e il regolamento del Siad che tanta importanza avrà sul commercio locale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico