Esteri

Wikileaks candidato al Nobel per la Pace

Julian Assange OSLO. Dopo la bufera, dovuta sia alle accuse di molestie sessuali mosse al suo ideatore, Julian Assange(e il conseguente arresto),sia all’infiammato dibattito su ruolo e responsabilità, Wikileaks torna ora nella schiera dei “buoni”.

Almeno nelle intenzioni del parlamentare norvegese Snorre Vale, promotore della candidatura del sito di informazione al Nobel per la Pace, assegnato il 10 dicembre di ogni annoa Oslo. “Wilikeaks ha fornito uno dei maggiori contributi alla libertà di espressione e alla trasparenza in questo secolo” così Snorre Valen ha spiegato la candidatura del sito fondato da Julian Assange.

Per l’esponente del Partito socialista, che fa parte della coalizione di governo rosso verde in Norvegia, fra i meriti di Wikileaks anche il ruolo svolto nel dare notizie sulla corruzione ai vertici del potere in Tunisia e il costante impegno, grazie alla pubblicazione di documenti, contro il malaffaredi governi e corporazioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico