Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

“Il Burbero Benefico” al Teatro Ricciardi, rinviato lo spettacolo

Teatro Ricciardi di CapuaCAPUA. Rinviato, a data da destinarsi, per motivi tecnici, lo spettacolo “Il Burbero Benefico”, nell’adattamento proposto dal regista Matteo Tarasco,previsto inizialmente per il 6 febbraio al Teatro Ricciardi di Capua.

LA COMMEDIA. Mariano Rigillo vestirà i panni di Geronte che tutti credono “burbero”, mentre Anna Teresa Rossini interpreterà Martuccia, la domestica di Geronte che riveste un ruolo fondamentale nella storia.

La società descritta dall’opera è una società eccessiva, piena di sfarzo e priva di valori. Il “burbero” Geronte, protagonista dell’opera, non vuole assoggettarsi alle regole del gioco di un mondo senza più regole, dove il denaro riesce a corrompere tutto, e per questo preferisce nascondersi nella sua passione infantile, il gioco degli scacchi, dove ciascuna persona appare per quella che è realmente.

Geronte cerca in tutti i modi di fare sfoggio del suo pessimo carattere ma nonostante ciò, non riesce fino in fondo a soffocare la sua bontà d’animo che lo induce a risolvere i due problemi di famiglia: il primo è il crollo finanziario dello scapestrato nipote Leandro che, per assecondare le voglie mondane della moglie, si è ridotto alla rovina; il secondo è il matrimonio della nipote Angelica che ama Valerio, ma che lo zio Geronte aveva già promesso in sposa al vecchio amico Duval, compagno nel gioco degli scacchi. Dorval, inizialmente restio data l’assurdità della proposta, accetterà alla sola condizione di avere il consenso di Angelica. Fra una serie di divertenti equivoci e l’intervento della domestica Martuccia, la commedia finirà come è iniziata, ovvero con la partita a scacchi tra Geronte e Dorval.

La commedia si basa su una serie di malintesi ed equivoci. A partire dal titolo che già presenta un ossimoro, così come il personaggio di Geronte che cela in sé due anime contrapposte. La comicità dell’opera parte proprio dalle qualità negative del protagonista che cominciano a generare una serie di equivoci. Un equivoco linguistico ed una partita a scacchi che viene sempre rimandata perché la storia si intromette e si sovrappone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico