Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

La linea ferroviaria Sparanise-Gaeta inserita nel piano Ptcp

 SPARANISE. Sparanise in futuro potrebbe tornare ad essere un importante nodo per il trasporto passeggeri-ferro-gomma che sarà strategico per l’intera provincia di Caserta.

La buona notizia riguarda il progetto di riattivazione dell’antica e gloriosa linea ferroviaria Sparanise-Gaeta, un tempo nota come Ferrovia degli aurunci, aperta nel 1892 e chiusa negli anni ’50. Da allora la linea è finita nel dimenticatoio, ma negli ultimi anni, grazie alle volontà degli amministratori locali, delle Regioni Campania e Lazio, ma anche alla oggettiva necessità di creare un piano intermodale più consono alla morfologia del territorio casertano che si espande fino ai confini laziali, la linea verrà nuovamente attivata.

Con un importante strumento come il decreto legislativo 267/2000, che attribuisce alle Province il compito di determinare gli indirizzi generali di assetto del territorio mediante la predisposizione del Ptcp, quale strumento di riferimento per i Comuni per la pianificazione urbanistica e per tutte quelle scelte che influiscono sull’assetto del territorio, ciò che sembrava impossibile potrebbe diventare presto realtà. La Provincia di Caserta, infatti, ha recepito il dettato della Legge nazionale e la normativa di riferimento regionale, approvando nel maggio del 2007 un documento di indirizzi per il nuovo Ptcp, istituendo un apposito Ufficio di Piano ed un gruppo di lavoro incaricato di redigere il Piano stesso.

“Si profilano risvolti significativi per il futuro e la crescita di Terra di Lavoro ed in particolar modo della nostra città – ha affermato il vicesindaco Giancarlo L’Arco che ha la delega allo sviluppo ed alla innovazione – che sarà presto al centro di un’attenta attività di programmazione finalizzata alla mobilità sostenibile. Siamo pronti a recepire ed attuare i dettami inseriti nelle linee guida del piano e renderli idonei agli strumenti urbanistici comunali. Avere una stazione ferroviaria capace di offrire la possibilità a persone e merci di raggiungere la zona costiera che si estende fino al basso Lazio, contribuirà a rilanciare tutta una serie di attività economiche e commerciali che daranno un nuovo impulso allo sviluppo dell’intera area calena che avrà, a quel punto, Sparanise come autentico fulcro. Da parte nostra non possiamo fare altro che accogliere con entusiasmo la sfida e manifestare, sin da ora, la totale disponibilità ad una fattiva collaborazione tra Enti e soggetti attori”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico