Caserta

Appello delle associazioni casertane: “Petteruti ritiri le dimissioni”

Nicodemo Petteruti CASERTA. Un nutrito gruppo di associazioni casertane chiede al sindaco Nicodemo Petteruti di ritirare le proprie dimissioni dalla carica ed evitare il commissariamento del Comune capoluogo, conseguenza che andrebbe a compromettere le battaglie controla cava e la discarica.

Ecco il testo della lettera inviata al primo cittadino e al Consiglio comunale:

Egregio Sindaco e consiglieri comunali,

come tutti voi saprete, a distanza di due anni e attraverso una lunga conferenza di servizi, la Regione Campania ha rilasciato parere favorevole all’ampliamento di cava della Cementir. La continuità estrattiva che si realizzerà nel comune di Maddaloni penalizza direttamente anche Caserta. A tutto ciò che di negativo scaturisce da un industria insalubre di prima classe si aggiunge un grave danno economico per la comunità. Il Policlinico di Caserta, che comporta oltre 200 milioni di euro di investimento, di cui sinora 42 milioni già spesi, rischia di non vedere mai più la sua ultimazione e apertura.

La commissione regionale di valutazione impatto ambientale con il parere favorevole alla Cementir, ha già in qualche modo annullato il parere favorevole rilasciato qualche anno fa alla costruzione del nuovo Policlinico di Caserta condizionato alla delocalizzazione delle attività estrattive e dei cementifici.

A questo grave problema si aggiunge la questione della cava Mastroianni, rimasto per legge unico nuovo sito di discarica per la Campania.

Ne deriva uno stato di grave rischio per il territorio per affrontare responsabilmente il quale si rende necessaria e prioritaria la continuità amministrativa del sindaco e del consiglio comunale.

Un eventuale commissariamento (esperienza purtroppo già conosciuta in recente passato) in un periodo cosi drammatico per la nostra città, col rischio fondato di essere segnata nel tempo da mali insanabili, ci danneggerebbe irreparabilmente, precludendoci la possibilità della difesa attiva che intendiamo dispiegare, a fianco alle Istituzioni, a tutela dei cittadini di Caserta e della conurbazione casertana.

E’ bene che ci sia una atto di responsabilità da parte di tutta l’amministrazione comunale e che si accantonino tutti i contrasti politici per rafforzare l’azione di quei cittadini, Associazioni e Comitati che responsabilmente hanno tentato di evitare una vera e propria catastrofe per la nostra comunità. Abbiamo bisogno che il sindaco, con tutta l’amministrazione, continui a contrastare con forza e con atti concreti il progetto di ampliamento della Cementir. E’ necessario che vi sia continuità amministrativa e che immediatamente si pongano in essere le condizioni per l’apertura del Policlinico.

Chiediamo per tale valido motivo, al Sindaco di ritirare le dimissioni e al Consiglio comunale, unitamente al Sindaco, di sostenere l’azione di tutela del territorio, proseguendo il percorso già segnato in sede di conferenza dei servizi. Tali sono l’aspettativa e il sentimento positivo dei cittadini elettori, la cui fiducia vi chiediamo di onorare.

Firmato

Associazione Legambiente Gianfranco Tozza

Comitato di Quartiere Parco Cerasola e Centurano Giovanna Maietta

Comitato civico di San Clemente Giovanni Murgia

Associazione Lipu Matteo Palmisani

Associazione Terra Nostra Pasquale Costagliola

Comitato Per La Vivibilità di Maddaloni Antonio Cuomo

Comitato Per La Salute Pubblica di Maddaloni Michele Venturino

Associazione Civitas è di Maddaloni Alessandro Cioffi

Aislo – Associazione Italiana per lo sviluppo locale Pasquale Iorio

Ethos Associazione di Volontariato Angelo De Lucia

Associazione Wwf Caserta Raffaele Lauria

CO.AS.CA. (Coordinamento associazioni casertane) Anna Giordano

Asppi (Ass. sindacale piccoli proprietari immobiliari) Gianfranco Tedesco

Lega Problemi Handicappati Onlus Vitaliano Ferraiuolo

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico