Campania

Pulizia nelle scuole casertane, i dipendenti “Superfulgida” protestano a Roma

 CASERTA. 300 lavoratori dipendenti dalla società “La Superfulgida”, impegnati nei lavori di pulizia negli istituti scolastici della provincia di Caserta, hanno protestatogiovedì mattina a Roma contro i continui ritardi da parte dell’azienda nel pagamento degli stipendi.

Da settembre, infatti, i lavoratori, provenienti da diverse zone del casertano, non percepiscono il salario. La società si è sempre giustificata col fatto che il “Consorzio Miles”, aggiudicatario dell’appalto di pulizia, non riceve i finanziamenti dal ministero della pubblica istruzione. Ed i lavoratori si sono recati proprio dinanzi alla sede del consorzio, nella capitale, dichiarandosi stanchi per i continui scaricabarile.

A guidarli una rappresentanza del sindacato Filcams Cgil Caserta, guidata da Matteo Tozzi, il quale, al termine di una trattativa durata fino al tardo pomeriggio con le parti interessate è riuscito ad ottenere lo stanziamento di 400mila a garanzia del pagamento degli stipendi di settembre e ottobre. In tal modo i lavoratori potranno almeno trascorrere un Natale sereno, senza dimenticare che sarà garantita l’igienicità e la qualità del servizio di pulizia nelle scuole, a tutela dei bambini e del personale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico