Succivo

Disoccupato tenta di darsi fuoco davanti al sindaco

Franco PapaSUCCIVO. Si cosparge il corpo di alcool e tenta di darsi fuoco nella stanza del sindaco di Succivo Franco Papa.

Protagonista di questa che il primo cittadino del paese aversano non ha esitato a definire “un episodio di ordinaria disperazione”, un quarantatreenne disoccupato, originario di Arzano, ma da tempo residente a Succivo. Teatro la stanza dello stesso sindaco, che è riuscito, dopo una colluttazione, a far desistere l’uomo dal suo proposito suicida.

Manca qualche minuto a mezzogiorno quando A.C., padre di tre figli, si presenta nella stanza del sindaco con in mano una Bibbia, chiedendo aiuto per sé e per la sua famiglia. Papa lo conosceva da tempo, la sua amministrazione lo aveva già aiutato nel passato pagandogli anche un anno di fitto dell’abitazione che la famiglia occupava. In paese, poi, erano in molti ad aiutare il malcapitato a sbarcare il lunario. Il sindaco tenta di rincuorarlo, spende per lui qualche parola, cerca di metterlo a proprio agio. Ma, ad un tratto, accade quello che il primo cittadino non si attendeva: l’uomo estrae una bottiglia di alcool cospargendoselo sul corpo, a partire dalla testa. Il liquido raggiunge anche Papa che tenta di farlo desistere dal proposito suicida, dando vita ad una colluttazione, nel corso della quale il sindaco riesce ad immobilizzare il disperato che aveva deciso di compiere il gesto estremo.

Intanto, il parapiglia richiama l’attenzione di quanti erano presenti sulla casa comunale che avvertono i carabinieri della stazione di Sant’Arpino. I militari giungono sul posto insieme ai sanitari del 118 che sedano l’uomo riportandolo alla ragione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico