Sant’Arpino

Pd: “La Giunta Di Santo tra poltrone e potere”

PdSANT’ARPINO. “Ai provocatori di Alleanza Democratica diciamo di smetterla di ‘tirare per la giacca’ il responsabile della comunicazione del Pd, con offensive provocazioni quali ‘scribacchino’ e ‘pescivendolo’, con la speranza che possa cadere nel trabocchetto di una polemica becera e stupida”.

Così il Partito Democratico difende il proprio staff dopo l’attacco della maggioranza del sindaco Di Santo, ed aggiunge: “Ci fidiamo certamente e ciecamente del compito affidatogli, che porta avanti con correttezza, serietà e professionalità. I comunicati e le dichiarazioni esprimono in assoluto quella che è la linea politica della direzione sezionale e del gruppo consiliare del Pd”.

Poi i democratici affrontano questi prettamente politiche: “Questi signori sono talmente spudorati che mentono sapendo di mentire e lo fanno con la sicumera e l’arroganza tipica dei mentitori. Sanno bene che sulla questione della indennità del sindaco, quella comunale e quella provinciale, i fatti stanno diversamente da come li raccontano; sulle cosiddette ‘Zone C’ si comportano come lo smemorato di Collegno. Dimenticano che dopo quella deliberazione nel Consiglio comunale di febbraio, della quale loro non hanno alcun merito, non c’è stato uno straccio di confronto avviato, nonostante gli impegni assunti. Mentre si hanno notizie di incontri ‘clandestini e carbonari’ con gli amici degli amici dove si ‘vendono’ case e lavori; sulla questione del condominio ‘Di.Sa’ il conflitto di interessi c’è ed è grande come un ‘condominio’. E al momento il contenzioso non è stato definito e non è stato ancora deciso alcun risarcimento danni. Tre questioni, tre grossolane menzogne. Il resto è solo un mortificante teatrino, del quale, cari concittadini, sono protagonisti, di volta in volta personaggi in cerca di….poltrone, come dimostrano le ultime polemiche che hanno visto D’Antonio contro Chianese, l’un contro l’altro armato. Due componenti della maggioranza, tenuta in piedi dal collante della ‘P2’: poltrone e potere. Tacete ed arrossite per la vergogna ( se ve n’è rimasta ancora un poco)”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico