Italia

Tragedie in volo a Cuba e in Pakistan, tra le vittime due italiani

 Un aereo di linea cubano in volo fra Santiago de Cuba e la capitale L’Avana si è schiantato con a bordo 68 persone, 28 delle quali straniere. Lo ha annunciato la tv cubana, citando le autorità.

Tra le vittime anche un italiano, Raffaele Pugliese, nato in Calabria nel 1942, residente in Argentina, che viaggiava assieme alla moglie, l’argentina Maria Pastores. Secondo le prime informazioni, il pilota dell’aereo – un ATR-72-212 della compagnia Aerocaribbean – aveva riferito di una “situazione di emergenza” prima di perdere il contatto con la torre di controllo. L’aereo si è schiantato nella provincia di Sancti Spiritus, nel centro dell’isola. Le 28 vittime non cubane del disastro aereo – secondo la lista passeggeri pubblicata da alcuni media cubani – sono 9 argentini, 7 messicani, 1 venezuelano, 3 olandesi, 2 austriaci, 1 francese, 1 spagnolo, 2 tedeschi, 1 italiano, 1 giapponese.

IN PAKISTAN ALTRA TRAGEDIA.E un altra tragedia aerea si è verificata in Pakistan. Un piccolo aereo charter con almeno 21 persone a bordo si è schiantato poco dopo il decollo dall’aeroporto di Karachi, in Pakistan. Si tratterebbe di un guasto tecnico. L’aereo era stato noleggiato dalla compagnia petrolifera italiana Eni e fra le vittime c’è anche un italiano: Antonio Sasso, 29 anni, di Ercolano (Napoli), ingegnere meccanico specializzato, laureato alla facoltà di Ingnegneria dell’Università federico II di Napoli. Secondo quanto si apprende lavorava per l’Eni da un anno. Nel corso aveva lavorato anche a Dubai e nei paesi arabi. Saltuariamente faceva ritorno ad Ercolano, dove vive la sua famiglia. Nessun sopravvisuto allo schianto: si tratta dei tre membri dell’equipaggio, un rappresentante della sicurezza aeroportuale, 15 impiegati di Eni pachistani e due contrattisti. Il consolato di Karachi e il personale dell’Eni sono al lavoro in queste ore per identificare le vittime. Secondo una prima ricostruzione della tragedia, appena decollato il pilota dell’aereo ha riscontrato problemi al motore e li ha riferiti alla torre di controllo, che ha dato ordine di rientrare. Ma prima di poter concludere la manovra il velivolo si e’ schiantato su un campo vicino allo scalo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico