Italia

I finiani a Berlusconi: “Non può usare simbolo Pdl”

Silvio BerlusconiROMA. I finiani lanciano l’ennesima provocazione aSilvio Berlusconi: “Non può usare il simbolo del Pdl”.

“Dicono che Berlusconi stia preparando un nuovo partito per rinnovarsi in vista del voto. Comprendiamo la sua esigenza, anche perché il nome e il simbolo del Pdl sono in comproprietà con Fini e non potrà utilizzarli”, afferma in una nota il capogruppo di Futuro e Libertà Italo Bocchino, che sottolinea come dal 17 maggio scorso anche il nome “il vero centrodestra” è stato registrato da noi all’ufficio marchi e brevetti di Roma.

“Se Berlusconi ama l’Italia deve prendere atto della situazione e aprire una nuova stagione, così come gli ha chiesto Fini, ma sappiamo purtroppo che questo amore per la Nazione in lui è soffocato dall’odio verso chi si permette di contraddirlo”, continua Bocchino. “Noi che davvero amiamo l’Italia – prosegue il capogruppo di Fli a Montecitorio – consigliamo a Berlusconi di non arrivare in aula a mostrare i suoi muscoli e di invitare tutte le forze politiche, di maggioranza e opposizione, a sedersi attorno a un tavolo per fare assieme tre cose per l’Italia prima di andare al voto. Al Paese serve una nuova legge elettorale che garantisca il principio di rappresentanza e la scelta dei parlamentari da parte degli elettori, una seria riforma del fisco per alleggerire il peso dello Stato sui bilanci delle famiglie e un grande provvedimento economico sociale che tagliando drasticamente la spesa pubblica improduttiva generi risorse per sostenere lo sviluppo dell’economia finanziando le imprese, introduca il quoziente familiare per alleggerire le famiglie numerose e tuteli i lavoratori a rischio”.

Ma a spazzare via la polemica di Bocchino ci pensa il sindaco di Terzigno Domenico Auricchio: “Il simbolo del Pdl l’ho creato io. – dice – Mi sono presentato con questa lista alle elezioni comunali del maggio 2007 e sono diventato sindaco per la prima volta. Poi, con una scrittura privata, il 24 agosto successivo, l’ho ceduto a Silvio Berlusconi che è l’unico titolato ad utilizzarlo. Sono stupito dalle parole di Bocchino, non so di cosa parli”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico