Carinaro

Sicurezza a scuola, D’Agostino e Sardo chiedono lumi al sindaco

 CARINARO. I consiglieri di opposizione di “Rinascita per Carinaro”, Domenico D’Agostino e Lello Sardo, come annunciato, hanno presentato una serie di interrogazioni al sindaco Mario Masi.

In una chiedono di conoscere: quale sia la situazione finanziaria effettiva dell’Ente e il quadro completo di una eventuale situazione debitoria; se vi sono decreti ingiuntivi nei confronti del comune inevasi e il loro ammontare; quante sono le determine di pagamento inevase e l’ammontare delle stesse; se corrisponde al vero che ci sarebbero ulteriori debiti fuori bilancio oltre ai due ritirati nell’ultimo consiglio comunale e, in caso affermativo, quale sia la somma complessiva”. D’Agostino e Sardo chiedono “una risposta puntuale, dettagliata, analitica e trasparente, considerato le perplessità e i dubbi che agitano i cittadini di Carinaro sui conti comunali”.

Altra interrogazione riguarda il nuovo Piano Urbanistico Comunale: “Considerato che in un manifesto fatto affiggere a nome della maggioranza è riportato che il Puc è stato adottato nel mese di aprile, si chiede di conoscere gli estremi della delibera relativa, appunto, all’adozione del piano”.

I due esponenti dell’opposizione poi affrontano la questione dei lavori di ristrutturazione della scuola elementare e materna. “Considerato – scrivono D’Agostino e Sardo – che per i soli bambini della scuola elementare è prevista la frequenza dell’anno scolastico presso la scuola elementare di Teverola e la scuola media di Carinaro; tenuto conto del pericolo quotidiano di chi invece è all’interno del plesso scolastico per la presenza nel cantiere di attrezzature edili, quali una gru di grosse dimensioni, chiediamo di conoscere se vi è una relazione tecnica che attesti la sicurezza all’interno del plesso scolastico (oggi cantiere di lavoro) che garantisca l’incolumità dei bambini, degli insegnanti, del personale scolastico e di tutti coloro che frequentano la struttura; e se è stata rilasciata dall’Asl competente la certificazione necessaria per aprire l’edificio per l’anno scolastico 2010-2011”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico