Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Puc, riparte la discussione

PucMARCIANISE. Riparte la procedura per la definizione della bozza del nuovo Puc di Marcianise.

E’ stato attivato un percorso che si articola in tre fasi: una prima fase con il convegno che si terrà lunedì presso la biblioteca comunale dal titolo “Progetto Scuola: step nell’iter del Puc di Marcianise” dove si presenteranno le conclusioni del progetto e la premiazione dei vincitori del concorso “Miglioriamo la vivibilità della città di Marcianise” indirizzato alle scuole della città.

Aprirà i lavori il sindaco di Marcianise Antonio Tartaglione; seguiranno i saluti dei segretari dei partiti della coalizione di governo, Giovanni Russo (Udc), Vincenzo Sagliano (Pdl) e Enrico Tartaglione (Pl). Migliorare la vivibilità: obiettivo per il futuro di Marcianise è il titolo della relazione che terrà Ciro Costagliola già assessore al Territorio Città che avrà il compito del coordinamento dei lavori; seguiranno gli interventi dell’Assessore all’Urbanistica Francesco Zinzi con il tema: Verso la definizione della bozza del nuovo Puc e di Antonella D’Avanzo, coordinatrice del Progetto scuola: disegniamo insieme il futuro della nostra città che presenterà i risultati.

I vincitori del concorso “Miglioriamo la vivibilità della città di Marcianise” sono l’Isiss ‘Giovan Battista Novelli’ con il lavoro “L’esedra del giardino all’italiana di Palazzo Novelli: un’emergenza storica ed artistica da salvare” e l’Istituto Comprensivo ‘Aldo Moro’ presenterà con ‘Il Pedibus’.

Il dirigente del settore urbanistica Angelo Piccolo presenterà il “Concorso di idee per la progettazione di un comparto urbanistico per la realizzazione di un quartiere residenziale con edilizia abitativa di alta qualità” e Loreto Colombo Capogruppo progettista del Piano terrà la relazione “La prospettiva del nuovo Puc”.

Dopo un dibattito, le conclusioni sono affidate a Domenico Zinzi, presidente della Provincia di Caserta. La raccolta di idee ed ipotesi progettuali finalizzate al miglioramento della vivibilità della città, saranno la base per la definizione di un Puc che introdurrà elementi di innovazione, con particolare riguardo al risparmio energetico, all’impiego di tecniche di bioarchitettura, all’impiego di sistemi costruttivi ad elevato contenuto tecnologico e alla progettazione di servizi collettivi con economie di scala, reti wireless.

Questo è l’elemento di innovazione che già recepisce il Ptcp (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale) di recente presentato. Completate le tre fasi si avranno tutti i dati per stilare la bozza di un “Piano perequativo” che conterrà tutti gli elementi raccolti in un anno di lavoro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico