Santa Maria C. V. - San Tammaro

Scuole, Rauso denuncia disagi per gli studenti

Gaetano Rauso SANTA MARIA CV. “Un’amministrazione seria dovrebbe prima fare e poi autocelebrasi, se ne ricorressero le condizioni.

Invece, nell’imminenza dell’inizio dell’anno scolastico, nonostante il costante decremento della popolazione scolastica, si continuano a registrare disagi per gli studenti che dovranno frequentare gli istituti scolastici di competenza comunale”.

Così il consigliere di opposizione Gaetano Rauso sul tema dell’edilizia scolastica. “Uno dei casi più eclatanti è quello della scuola ‘Principe di Piemonte’ – afferma Rauso – ove, nonostante i proclami, le promesse ed i tanti soldi inutilmente spesi, per incarichi, lavori mal realizzati e consulenze, non si è risolto il problema e, già dall’imminente inizio del prossimo anno scolastico, gli alunni dovranno essere dislocati presso la scuola media ‘Perla’ o in altri edifici ove, peraltro, non sono bene accetti ed ove saranno, come lo sono già stati, sottoposti a disagi notevoli. E’ assurdo che un edificio, da pochi anni interessato da costosissimi lavori di ristrutturazione, sia in queste precarie condizioni strutturali, senza che si intervenga radicalmente e con urgenza per renderlo completamente agibile e senza che siano individuate responsabilità di coloro che hanno avuto, previo lauto compenso, la responsabilità di seguire i lavori a suo tempo realizzati. Un istituito che è stato, per decenni, il vanto di questa città, ora si trova in condizioni così disastrose e tali da non potere assicurare il regolare svolgimento dei corsi. Ma, evidentemente, distolta da altri problemi di interesse privato, quest’amministrazione non ha tenuto in considerazione la mia proposta, determinando i disagi a cui saranno sottoposti gli alunni, con grave danno per lo svolgimento del programma scolastico ed all’immagine della città”.

“Le richieste del sindaco di collaborazione, – conclude Rauso – rivolte anche all’opposizione, potranno essere accolte solo se si darà una sterzata alla politica che persegue quest’amministrazione e dopo che saranno allontanati i personaggi che hanno determinato il ‘disastro sammaritano’. Intanto, chiediamo uno scatto d’orgoglio per risolvere con urgenza questi gravi problemi che interessano i nostri figli, al fine di garantire un regolare svolgimento dell’anno scolastico agli alunni di tutti gli istituti scolastici cittadini che sono in condizioni altrettanto precarie”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico