San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Viaggiavano su ciclomotori rubati, arrestati due africani

 S.MARIA A VICO. I carabinieri della stazione di Santa Maria a Vico hanno sottoposto a fermo d’indiziato di delitto per ricettazione Shaban Fouad, 24 anni, egiziano senza permesso di soggiorno, …

… che ha riferito di vivere tra Cancello Scalo e la zona di San Marco; e Kusi Ben, 37 anni, liberiano, in regola con i documenti di soggiorno, che ha riferito di vivere in via Trotti di san felice a cancello. I militari hanno eseguito servizi di pattuglia e controlli nella serata di mercoledì, e hanno fermato i due stranieri a Cancello Scalo, in via fiume, ciascuno a bordo di un ciclomotore d’illecita provenienza.

Shaban Fouad è stato sorpreso alla guida di uno scooter Aprilia Scarabeo privo di contrassegno identificativo e con telaio parzialmente abraso che, all’esito degli accertamenti sul mezzo, è risultato oggetto di rapina a mano armata consumata a Napoli, via IV aprile, nel marzo 2009. Lo Scarabeo aveva il blocchetto dell’accensione forzato ed un ingegnoso sistema d’accensione: i fili manomessi erano stati risistemati nel vano portaoggetti, dove era stato montato un interruttore di quelli che si usano per le lampade da tavolo che serviva per mettere in moto il mezzo.

Kusi Ben invece è stato sorpreso alla guida di un Piaggio Ntt, anch’esso privo di targa, che all’esito dei controlli sul telaio è risultato oggetto di furto denunciato a Capua nell’agosto del 1997. Anche il questo caso il ciclomotore aveva il blocchetto d’accensione manomesso.

Entrambi gli stranieri alla vista dei militari che li fermavano hanno accennato a un tentativo di fuga provando ad approfittare del traffico veicolare, ma sono stati prontamente bloccati dopo un breve inseguimento, visto che i militari erano ben appostati sulla via con una seconda pattuglia posizionata più avanti a sbarrare la strada.

I due extracomunitari non hanno dato spiegazioni su come fosse venuti in possesso dei veicoli. I proprietari dei ciclomotori, contattati telefonicamente, si sono recati a Santa Maria a Vico per avere riconsegnati i rispettivi mezzi. Alla luce di quanto accertato, trattandosi dipersone senza fissa dimora che potrebbero facilmente far perdere le proprie tracce, i carabinieri li hanno sottoposti a fermo d’indiziato di delitto per ricettazione dei ciclomotori rubati e li hanno accompagnati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico