Home

Cesena e Cagliari umiliano Milan e Roma

IbraLa giornata di Ibrahimovic e Borriello è diventata la giornata di Cesena e Cagliari in testa alla classifica insieme all’Inter.

I romagnoli hanno battuto il Milan 2-0 e Ibra ha sbagliato un rigore. Il Cagliari ha umiliato la Roma: 5-1. I giallorossi a Cagliari sono rimasti a lungo in dieci a causa dell’espulsione di Burdisso autore di un fallaccio su Daniele Conti, finito in ospedale.

CAGLIARI-ROMA 5-1 – Comincia forte il Cagliari e stringe la Roma nella sua metà campo, Julio Sergio chiamato subito all’intervento su un cross di Matri. Al 6′ quarto gol di Daniele Conti alla Roma: ha raccolto un pallone fuori area, si è girato ed ha folgorato il portiere giallorosso. Gol bellissimo. Debutto sfortunato per Castellini che accusa subito un dolore muscolare, Ranieri lo sostituisce con Rosi. Ad un romano risponde un romano: al 18′ De Rossi batte Agazzi di testa direttamente su corner battuto da Totti. Il tempo di tornare a centrocampo e il Cagliari si riversa come una furia nell’arera giallorossa. Prima Julio Sergio evita il gol con una prodezza, sulla ribattuta Burdisso effettua una bruttissima entrata su Daniele Conti. Espulso Burdisso e rigore per il Cagliari, mentre Daniele Conti resta a terra, poi esce in barella. Visibile l’apprensione di papà Bruno sulla panchina della Roma. Sembra comunque scongiurata la frattura. Matri va sul dischetto e realizza: 2-1. Ranieri sostituisce Totti con Burdisso junior. Si riprende a giocare e in campo c’è solo il Cagliari che corre il doppio della Roma. La squadra di Ranieri guadagna un corner con Menez ma la differenza di ritmo è notevole e al 37′ arriva il 3-1 del Cagliari con Acquafresca che di testa coglie Julio Sergio in controtempo. Finisce il primo tempo. Vantaggio meritatissimo del Cagliari, Roma in grande difficoltà con Borriello inesistente e Menez, inconsistente dopo un avvio incoraggiante.

Nella ripresa, prima azione e gol n.4 del Cagliari. Punizione di Cossu, Matri di testa anticipa Burdisso jr e segna. La Roma si fa viva con una conclusione di Cassetti respinta in corner dal portiere, poi intorno al quarto d’ora con una punizione violenta ma centrale di Borriello e con un colpo di testa perentorio ma impreciso di Perrotta. Ranieri non sa più che fare e prova con Baptista al posto di Menez. Al 21′ Roma vicina al gol ancora con De Rossi: bravissimo Agazzi a neutralizzarne la conclusione da vicino. Il Cagliari, in vantaggio numerico e di tre gol, molla un po’ la presa e permette alla Roma di crescere, ma dalle bocche di fuoco giallorosse non escono gioco e gol, ma solo nervosismo e falli per i quali sono ammoniti Perrotta e Rosi. Il Cagliari dà l’impressione di poter affondare quando vuole e al 42′ Lazzari entra col pallone in porta e firma il 5-1 a conclusione di un contropiede condotto sfruttando alla perfezione la superiorità numerica.

Cagliari (4-3-2-1): Agazzi; Pisano, Canini, Astori, D’Agostini; Biondini, Conti (30′ pt Lazzari), Nainggolan; Matri (30′ st Nené), Cossu; Acquafresca (22′ st Pinardi). A disp: Pelizzoli, Ariaudo, Perico, Ragatzu. All. Bisoli

Roma (4-3-2-1): Julio Sergio; Cassetti, N.Burdisso, Juan, Castellini (14′ pt Rosi); Perrotta, Pizarro, De Rossi; Menez (19′ st Baptista), Totti (25′ pt G. Burdisso), Borriello. A disp: Lobont, Greco, Brighi, Simplicio. All. Ranieri

Arbitro: Celi

Marcatori: 6′ pt D. Conti, 18′ pt De Rossi, 19′ pt Matri (rigore) 37′ pt Acquafresca, 1′ st Matri, 42′ st Lazzari.

Note: 28′ pt epulso N. Burdisso per fallo su D.Conti. Angoli: 8-4 per la Roma. Ammoniti: Agostini, Lazzari, Perrotta, Cossu, Rosi per gioco scorretto. Spettatori: 15 mila circa.

CESENA-MILAN 2-0 – Non poteva cominciare meglio il ritorno del Cesena in serie A: con i gol di Bogdani e Giaccherini ha scritto una pagina storia ed ha oscurato il debutto di Ibra con la maglia rossonera. Il Milan non ha perso per il tridente perché lo avevano anche i romagnoli. Ha perso perché ha corso di meno e si è subito trovato in grande difficoltà davanti al ritmo degli avversari. I fenomeni rossoneri, pressati in ogni parte del campo, non hanno mai avuto modo di liberarsi e non avevano la forza di rincorrere il Cesena. Ibra si è visto pochissimo. I tocchi sono sempre quelli del campione, ma non bastano. Al 31′ arriva meritato il gol di Bogdani: colpo di testa su cross di Schelotto. La reazione del Milan è poco convincente e il Cesena controlla con facilità. Appare quasi naturale il raddoppio verso la fine del primo tempo: Bogdani sfrutta un contropiede con tutto il Milan riversato in avanti, sceglie il tempo e serve Giaccherini che dal limite dell’area, di sinistro, trafigge Abbiati sull’angolo opposto. L’uomo più atteso era Ibrahimovic che oltre alla scialba prestazione ha sbagliato un rigore a 5′ dalla fine. L’intesa con Pato (tutto sommato il meno negativo dei suoi) e Ronaldinho è là da venire. Anche Robinho, entrato nella ripresa ,è apparso spaesato: il migliore resta Inzaghi che almeno si è procurato un rigore. Per il resto è un Milan ancora tutto da costruire.

Cesena (4-3-3): Antonioli, Ceccarelli, Von Bergen, Pellegrino, Nagatomo, Appiah, Colucci, Parolo, Schelotto, Bogdani (36′ st Malonga), Giaccherini. A disp: Cavalieri, Lauro, Benelouane, Piangerelli, Jimenez, Tachtsidis. All. Ficcadenti

Milan (4-3-3): Abbiati, Bonera, Papastathopulos, Thiago Silva (1′ st Abate), Antonini, Gattuso (19′ st Inzaghi), Pirlo, Ambrosini, Pato, Ibrahimovic, Ronaldinho (10′ st Robinho). A disp: Amelia, Zambrotta, Abate, Jankulovski. All. Allegri

Arbitro: Russo

Marcatori: nel pt 31′ Bogdani, 44′ Giaccherini

Note: angoli: 12-9 per il Milan. Ammonito: Ambrosini per gioco scorretto. Spettatori: 21.058.

Sabato (2° giornata): Inter-Udinese 2-1, Cagliari-Roma 5-1, Cesena-Milan 2-0,

Domenica: Brescia-Palermo, Catania-Parma, Genoa-Chievo, Juventus-Sampdoria, Lazio-Bologna, Lecce-Fiorentina, Napoli-Bari (ore 20,45).

Classifica:

4 Inter*, Cagliari*, Cesena*

3 Milan*, Parma, Samp, Bari, Chievo, Genoa

1 Bologna, Fiorentina, Napoli, Palermo, Roma*, Udinese*

0 Catania, Juventus, Brescia, Lazio, Lecce

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico