Caserta

Pdl a Zinzi: “Nostro consenso solo su argomenti frutto di discussione”

 CASERTA. Il gruppo consiliare del Pdl alla Provincia di Caserta, a margine della riunione tenutasi presso la sala del relativo gruppo il 20 settembre, ha analizzato la situazione politico-amministrativa dell’Ente Provinciale di Caserta …

… e, contestualmente, ha provveduto a tracciare un bilancio dei primi mesi di attività, riscontrando diverse criticità e discrasie che richiedono l’urgente attenzione del presidente Domenico Zinzi e dell’intera maggioranza consiliare.

“Le diverse consulenze a supporto di notevoli professionalità già presenti all’interno dell’Esecutivo provinciale ed il conferimento di ulteriori incarichi di dirigenza, – commentano i consiglieri del Pdl – si scontrano con l’impegno assunto di monitorare e contenere la spesa. La piena condivisione delle scelte programmatiche circa l’annosa vicenda del trasferimento di competenze del ciclo integrato dei rifiuti risulta essenziale per affrontare nel migliore dei modi l’attuale esperienza amministrativa. Le politiche da adottare nell’ambito dei trasporti pubblici richiedono una valutazione strategica di prospettiva che non può certamente essere affrontata senza il giusto coinvolgimento degli organi consiliari. Gli enti strumentali non stanno ricevendo l’attenzione che meritano, rischiando seriamente di non porre un argine all’allegra gestione degli anni addietro”.

“L’emergenza occupazionale in Terra di Lavoro merita anche una più forte presenza del Presidente, sintesi di una maggioranza politico-amministrativa che, nel breve periodo, intende affrontare tale problematica con dovizia di particolari. Questi pochi ma fondamentali argomenti sono stati affrontati con lo spirito giusto di amministratori seri che ritengono imprescindibile recuperare il ruolo centrale del Consiglio Provinciale che non può essere chiamato a ratificare scelte non pienamente condivise”.

“Fortemente motivati a restituire dignità ad una collegialità politica e partitica che non può essere svilita da scelte verticistiche o addirittura dirigenziali, sin d’ora presteremo il nostro consenso solo a provvedimenti che saranno frutto di discussione tra le forze di maggioranza che intendono portare avanti una programmazione responsabile e condivisa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico