Aversa

Forum Giovani, critiche da Pd ed ex An

Marco VillanoAVERSA. Il giorno 11 settembre, al Macello in via Tristano, ad Aversa, si terranno le elezioni per la designazione dei rappresentanti che costituiranno l’assemblea del Forum giovanile della città di Aversa.

Marco Villano (nella foto), segretario provinciale dei Giovani Democratici, spiega: “Il regolamento approvato dall’amministrazione Ciaramella il 27-10-05, unico atto prodotto in riferimento alle politiche giovanili, fa acqua da tutte le parti. Premettendo che la nostra non vuole essere una critica alla costituzione del forum giovani in città ma al metodo, visto e considerato che riteniamo che Aversa , da sempre considerata il centro nevralgico e d’interesse sociale dell’Agro, non debba essere sprovvista di una piattaforma che abbia come primario interesse questioni legate al mondo dei giovani, e che assuma un ruolo di stimolo nei confronti di un’amministrazione mai come in questo momento totalmente disinteressata alle problematiche che riguardano l’emisfero giovanile. C’è bisogno ad Aversa di affrontare seriamente questioni legate alla disoccupazione giovanile e all’integrazione socio culturale. A conferma del grande disinteresse di questa amministrazione riteniamo assurdo che un regolamento approvato nel lontano ottobre 2005 diventi attuativo soltanto oggi , riteniamo oltre modo inconcepibile che, come previsto dall’Art. 4 del suddetto regolamento, il 50% dei membri dell’Assemblea possa beneficiare della nomina di diritto, senza la precostituzione di una commissione giudicante. Troviamo inoltre paradossale che a tutt’oggi vengano annoverati come membri di diritto giovani non residenti nella città di Aversa. Infine non riusciamo a comprendere come possa essere possibile che la restante parte dell’assemblea possa essere designata grazie al voto di giovani non residenti nella città Normanna. Per i motivi sopra citati noi Giovani Democratici non possiamo partecipare e quindi divenire coprotagonisti di una mera spartizione di poltrone e poteri, mirata unicamente ad interessi personalistici e propagandistici di qualche consigliere-assessore sempre alla ricerca di visibilità”.

Francesco Gatto, capogruppo Pd in consiglio comunale: “Assistiamo all’ennesimo teatrino messo in piedi da ‘illustri’ esponenti dell’amministrazione Ciaramella , non si può restare in silenzio dinnanzi ad uno spettacolo del genere. Porterò in consiglio comunale tale questione in modo da rendere palesi tutte le inesattezze e le irregolarità celate a dietro questa vicenda”.

AZIONE GIOVANI. “Lo statuto del Forum dei Giovani del Comune di Aversa non è conforme al format procedurale per la realizzazione dei forum predisposto dal Decreto Dirigenziale 67/2008 e quindi si sta per eleggere un organo che non riuscirà a funzionare adeguatamente. A causa di questa gravissima irregolarità e negligenza da parte del Consigliere Comunale delegato per le Politiche giovanili, il Forum non potrà accedere ai finanziamenti provinciali, regionali e nazionali. E’ una questione che non può passare inosservata e crediamo che i cittadini di Aversa ed in particolare i giovani che sono stati chiamati al voto, debbano essere messi al corrente di quanto sta accadendo”. Esordisce così Giuseppe Lucariello, presidente cittadino di Azione Giovani, movimento giovanile dell’ex Alleanza Nazionale. “Dopo aver preso visione del Format dirigenziale regionale e dello Statuto del Forum cittadino, abbiamo immediatamente segnalato le incongruenze rilevate già nella prima riunione organizzativa tenutasi presso il palazzetto dello sport nello scorso giugno. Successivamente e constatata la volontà di proseguire sulla strada della illiceità, abbiamo segnalato la vicenda agli organi regionali ed alla Commissione Qualità Forum della Provincia di Caserta. Ai quesiti posti, entrambi gli organi, regionale e provinciale, hanno concordato sulla illiceità della procedura e rilevato che il regolamento cittadino non è conforme alle norme fissate dalla Regione Campania. In particolare – continua Lucariello – ci è stato confermato che lo Statuto del Forum dei Giovani di Aversa manca completamente di un articolato conforme agli articoli 4 e 9 del Format Procedurale regionale e che gli articoli 2, 3 e 9 del Regolamento del Forum dei Giovani di Aversa non sono conformi allo standard del Decreto Dirigenziale 67/2008 perchè violano il precetto dell’inderogabilità del decreto stesso in quanto non comprendono l’intero articolato previsto dagli articoli 2, 3 e 5 del Formato Procedurale. La Commissione Provinciale ci ha inoltre confermato che è assolutamente impossibile che partecipino ai lavori del Forum cittadino membri di diritto non residenti ad Aversa, anche se espressione di enti che insistono sul territorio cittadino come le Università ed è altrettanto impossibile estendere il diritto di voto a cittadini di età compresa tra i 14 ed i 29 anni non residenti in Aversa ma frequentanti le scuole medie, superiori o le università presenti in città, in quanto il Forum è aperto al contributo dei soli residenti nel Comune di appartenenza”. “Ci auguriamo – conclude Lucariello – che il sindaco Ciaramella prenda in mano la questione e convochi al più presto commissioni competenti e consiglio comunale, così da poter conformare il Regolamento del Forum dei Giovani di Aversa, che ci risulta essere stato approvato nel 2005, al Decreto Dirigenziale del 2008. Faremo di tutto affinchè le regole siano rispettate perchè la legalità è una di quelle battaglie che abbiamo sempre portato avanti e che continueremo a perseguire per il bene dei cittadini di Aversa ed in particolare per il bene dei giovani che non meritano di essere presi in giro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico