Santa Maria C. V. - San Tammaro

Villa comunale nel degrado, la denuncia di Rauso

 SANTA MARIA CV. Quattro miliardi delle vecchie lire buttati al vento. Per il consigliere comunale Gaetano Rauso “lo si può constatare se si va nella villa comunale di Santa Maria Capua Vetere …

… e si assiste al degrado più assoluto di un luogo che era un’oasi di pace e di frescura mentre oggi è l’emblema di un degrado di cui è pervasa tutta la città”. Ragazzi che giocano a pallone, infastidendo le persone che sono sedute sulle panchine o passeggiano per i viali.

Il monumento pieno di scritte oscene e di graffiti. Il Sacrario dei Garibaldini infestato da erbacce. I viali in abbandono e pericolosi per la deambulazione. I prati incolti e le piante non curate. Le vasche senz’acquea, non funzionanti e piene di rifiuti. Le giostrine in uno stato di manutenzione pietoso.

I bagni chiusi che impediscono ai nostri anziani di poter godere, tranquillamente, della frescura e del loro riposo meritato.

Non c’è bisogno di aggiungere altro, il resto lo si può constatare dalle fotografie che Rauso ha scattato sotto l’impulso di sdegnati cittadini.

clicca per

ingrandire

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico