San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Nuova chiesa, Marotta: “Il Pd ha fatto la sua parte”

Vito MarottaSAN NICOLA LS. “In merito alla discussione sulla costruzione della nuova chiesa, ritengo di poter affermare, senza timore di smentita, che sono stati sprecati 9 lunghi anni, ma il Partito Democratico, nonostante all’opposizione in tutti questi anni, ha fatto tutto il possibile affinché si potesse avere una nuova chiesa”.

Ad affermarlo è l’avvocato Vito Marotta, segretario cittadino del Pd, rispondendo all’amministrazione comunale di San Nicola La Strada che, dopo aver convocato il Consiglio comunale con all’ordine del giorno la costruzione della nuova chiesa, informava che “…Il consiglio comunale che era stato convocato per discutere sulla futura chiesa è stato rinviato “sine die”.

Ufficialmente il rinvio era stato motivato con l’esigenza di “…dare la possibilità agli uffici preposti di completare l’iter tecnico e burocratico”. Nel frattempo, stanco di tutto ciò, il parroco don Oreste Farina ed il consiglio pastorale hanno preso carta e penna ed hanno chiesto al Presidente della Regione Stefano Caldoro di nominare un commissario ad acta perché il comune è venuto meno a precisi obblighi di una legge regionale. Sulla vicenda della erigenda chiesa (quella della Rotonda non è più sufficiente ad ospitare i numerosi fedeli, anche in virtù della forse espansione abitativa data alla Città) si sono spesi fiumi di parole e rappresenta il cruccio di don Oreste che non sa se verrà mai costruita. Il Pd, con Marotta, lancia furiosi strali all’indirizzo dell’amministrazione Pascariello e di quanti, al suo interno, non si sono mai spesi concretamente nella costruzione del luogo di culto.

“La soluzione proposta con la delibera n. 22 del 29marzo del 2001 – ha aggiunto Marotta – approvata dall’Amministrazione Tiscione, rappresentava e rappresenta ancora oggi la migliore risposta alle antiche e legittime aspettative della nostra Comunità. Poi, la inspiegabile trasformazione dell’area individuata in zona commerciale (D4) e tante false promesse. Oggi – ha concluso l’esponente del Pd di via Bronzetti – tra piani di lottizzazioni, convenzioni, proposte alternative e consigli comunali rinviati, a pagarne le spese sono solo i cittadini. Non c’è dubbio. Un altro ‘capolavoro’ dell’Amministrazione Pascariello”.

Sicuramente va sottolineato il fatto che se l’attuale coalizione di centrodestra del sindaco Pascariello si fosse impegnata, come ha fatto per chiedere ed ottenere la costruzione del liceo scientifico a San Nicola La Strada (che ha visto la nascita delle prime aule nel settembre 2005), ora la nuova Chiesa sarebbe una solida realtà e non un coacervo di promesse mai mantenute.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico