Italia

Turista napoletano denuncia pappagallo: lo chiama “terrone”

pappagallo VITERBO. Al centralino del commissariato di Tarquinia (Viterbo) pensavano fosse uno scherzo di estate e invece l’intenzione di due turisti, uno napoletano e l’altro romano, di denunciare un pappagallo per “stalking” si è rivelata reale.

A loro dire, il colorato uccello sarebbe stato istruito dalla proprietaria, che vive al piano superiore della loro abitazione, ad insultare gli altri inquilini. Al napoletano il pappagallo avrebbe detto “cerrone, terrone…”, mentre al romano, un po’ in carne, “ciccione, ciccione…”.

Ma non è l’unica segnalazione strana giunta in questi caldi giorni d’estate alle forze dell’ordine. Nel pomeriggio di ferragosto, una signora romana ha chiamato il centralino per lamentare “disturbi alla quiete pubblica” che le impedivano il sonno. Alla richiesta su cosa producesse i rumori molesti, la signora ha risposto che sull’albero davanti alla finestra della sua camera c’era una rumorosissima cicala: “Fate qualcosa, inviate una squadra di disinfestari”, ha detto al centralinista.

Un’altra denuncia, invece, forse dovuta al solleone:un uomo si è presentato al commissariato per furto della sua auto, parcheggiata, a suo dire, davanti a casa. Una volta redatta la denuncia, però, il turista si è ricordato di aver lasciato la vetturain un altro posteggio, dove in effetti si trovava.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico