Italia

Berlusconi: “Io tengo duro”. A Fini: “Nessuno è indispensabile”

Silvio BerlusconiPORTO ROTONDO. “Bisogna tenere duro, ma i cimiteri sono pieni di persone che si consideravano indispensabili”.

Con questa battuta scherzosa, il premier Silvio Berlusconi, ha risposto ad un sostenitore che, durante una passeggiata per il centro di Porto Rotondo, lo esortava a “non mollare”. “Sono venuto quì a passare tre giorni di relax, non parlo di politica. Farò soltanto il nonno”, ha poi risposto il presidente del Consiglio ai cronisti che, proseguendo la passeggiata, gli chiedevano della situazione politica. E a chi gli chiedeva come stesse, il Cavaliere si è limitato a dire: “Sono sereno e tranquillo”.

Il premier, sbarcato sabato mattina all’aeroporto di Olbia-Costa Smeralda, intorno alle 19,30 ha deciso di fare una passeggiata con il nipotino tra le braccia partendo dalla piazzetta del centro gallurese. Inevitabile il bagno di folla fra i tanti turisti incuriositi dal trambusto. Il Cavaliere, circondato dalla consueta scorta, si è dapprima fermato in una gelateria per comprare al nipote un gelato alla fragola: “Solo vacanze e niente politica: sono qui per fare il nonno”, ha detto Berlusconi, che poi ha scherzato sulle capacità canore del nipote: “Vedete? è così piccolo, ma conosce già venti canzoni in inglese ed ha un ottima intonazione”.

Lungo la passeggiata, il premier è stato accompagnato da cori da stadio (molti gli hanno urlato “meno male che Silvio c’è”) e decine di richieste di foto ricordo. C’è stata anche l’occasione per un incontro con Osvaldo Napoli, deputato del Pdl molto vicino al premier, che si trova in Sardegna in vacanza. Alcuni minuti a parlare in disparte e un abbraccio finale fra i due. Berlusconi – sorridente e rilassato in jeans e camicia blu – ha confermato che si tratterrà in Sardegna per alcuni giorni. Poi, intorno alle 20, si è seduto nei tavolini della pizzeria all’aperto anche per liberarsi per poco dall’abbraccio dei turisti e dai fotografi. Quindi, ha lasciato il locale e si è incamminato verso l’auto blu che lo ha riportato a Villa Certosa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico