Napoli Prov.

Preso il killer dell’albanese ucciso a Caivano

carabinieriGRICIGNANO. I carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna, guidati dal tenente colonnello Fabio Cagnazzo, hanno arrestato il presunto autore dell’omicidio di Rrahman Sula, 23enne albanese, residente aGricignano,in via Piave, freddato con diversi colpi di pistola lo scorso quattro agosto a Caivano (Napoli), all’interno di un bar.

Si tratta di Altin Stralaj, 21enne pregiudicato albanese, residente a San Marcellino, che sarebbe anche autore della sparatoria avvenuta nella stessa giornata, intorno alle 18, a Frignano, all’interno del bar di un’area di servizio Tamoil sulla statale Nola-Villa Literno, dove fece fuoco contro quattro connazionali che però rimasero illesi e riuscirono a fuggire.

Le indagini sono state supportate dai filmati del sistema di videosorveglianza del bar “Annunziata” di Caivano, situato in via Gramsci. Le immagini mostranoun gruppo di quattro albanesi (fra i quali la vittima) che aggrediscono un connazionale. Quest’ultimo, nel tentativo di difendersi, esplodeva due colpi di pistola al petto contro Sula, che entrava nel bar e si accasciava al suolo. Poi, nel pomeriggio, Stralajsi recava a Frignano sparando contro gli altri suoi aggressori che si intrattenevano nel bar del distributore di carburanti.

Stralaj è stato individuato e arrestato, nel pomeriggio di mercoledì, in un’abitazione nel centro storico di Anagni (Frosinone), insieme a tre connazionali, la cui posizione è al vaglio degli investigatori. Sono in corso di approfondimento anche i motivi della contrapposizione tra i due gruppi di albanesi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico