Villa Literno

Sequestrata la calcestruzzi “New Beton”

 VILLA LITERNO. Gli agenti del posto fisso di polizia di Casapesenna, guidati dal dirigente Alessandro Tocco, hanno posto sotto sequestro una serie di strutture edilizie realizzate abusivamente all’interno della calcestruzzi “New Beton” di Villa Literno.

Sospesa, inoltre, l’attività dell’azienda, ex “Beton Pavè”, già oggetto di varie indagini riguardanti la criminalità locale. Denunciati in stato di libertà il proprietario dell’immobile, R.M., 51 anni, e il presidente della società, R.A., 35 anni.

Quest’ultimo veniva denunciato anche per aver: avviato attività di auto smaltimento senza autorizzazione; immesso rifiuti consistenti in acque reflue e di lavorazione dell’impianto di calcestruzzi, nell’alveo esterno dell’impianto di proprietà della provincia; realizzato nella vasca di lavaggio per il calcestruzzo recuperato un foro abusivo per la tracimazione delle acque, in caso di troppo pieno, che sbocca, attraverso il muro di cinta, direttamente sulla strada Santa Maria a Cubito.

clicca per ingrandire

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico